Privacy Policy A Giffoni Next Generation si parla dei luoghi dell'innovazione in Campania - Sud Notizie
News
A Giffoni Next Generation si parla dei luoghi dell’innovazione in Campania

GIFFONI VALLE PIANA (Sa) – L’assessore regionale all’Innovazione Valeria Fascione protagonista del Panel organizzato da Giffoni Innovation Hub per la rassegna Giffoni Next Generation “Regione Campania: i luoghi identitari dell’innovazione”, ha raccontato ai giovani under 30 il mondo delle startup del territorio campano e di quanto sul piano Innovazione la Campania sia cresciuta negli ultimi anni. Da due a sei incubatori certificati.

“L’ecosistema campano delle startup è cresciuto non solo nei numeri ma soprattutto nella qualità dell’offerta con sei incubatori certificati che coprono tutte le province – ha dichiarato l’assessore durante il suo intervento – Dal 2015 a oggi ai soggetti storici che muovevano i primi passi nell’incubazione di impresa, si aggiungono nuovi player che lavorano su verticali importanti dalle scienze della vita, all’agrifood, all’edutech e grazie alla nuova programmazione dei fondi europei 21-27 potranno operare in un territorio sempre più in rete e connesso. Parte da Giffoni la nuova sfida della Campania dell’innovazione ancora più competitiva e attrattiva per talenti, startup e capitali”.

Poi il riferimento al tema centrale del Giffoni Film Festival 2022 quello degli invisibili e all’attenzione delle Istituzioni per i più giovani. “Il tema degli invisibili è un’ottima contrapposizione a quello del panel – ha evidenziato l’assessore – Noi che rappresentiamo le istituzioni e le strutture ad esse connesse, abbiamo la responsabilità di creare le opportunità per imprese, giovani, donne e tutti quei soggetti appunto invisibili che spesso cercano di emergere ma non hanno punti di riferimento solidi”.

Fascione parla poi della nuova programmazione dell’Ente regionale: “Stiamo preparando la nuova programmazione per il periodo 2021-2027 ed eventi come questo di Giffoni sono sempre utili per ascoltare imprese, incubatori e startup e avere da loro dei feedback”. Infine la fotografia dell’impegno diretto della Regione per approntare un sistema di ricerca e innovazione: “Oggi non parleremo di PNRR – ha spiegato – Parleremo di programmazione regionale. La Regione ha stanziato 500 milioni per la ricerca, sempre più per la ricerca industriale orientata al mercato. Settori da sviluppare saranno quelli del trasferimento tecnologico, delle startup e due capitoli molto interessanti sulla sperimentazione e sul capitale umano, alla ricerca di nuovi talenti. Parleremo di ecosistemi: dall’informatica, alle scienze alla logistica e alla nanotecnologia e materiali, ogni area di specializzazione è sempre più contaminata dalle altre, ecco perché importante creare degli ecosistemi sempre più aperti”.

Ospiti del panel con la Fascione Luca Tesauro, CEO Giffoni Innovation Hub, Francesca Ottier, responsabile del Fondo Italia Venture II – Fondo Imprese Sud di CDP Venture Capital Sgr, Dario Sacchetti, CEO Startup Italia, Sebastian Caputo, CEO 012 Factory, Pasquale Brancaccio, direttore generale Incubatore Campano srl, Amleto Picerno Ceraso, CEO Medaarch, Massimo Varrone, direttore Campania New Steel, Pierluigi Rippa, direttore StartCup Campania, Giampiero Bruno, coordinatore CSI – Incubatore Napoli Est, Massimiliano Imbimbo, COO Incubatore SEI di Avellino, Giuseppe Melara, CEO In Cibum Lab – FMTS Group, Sabino Di Matteo, site head Novartis di Torre Annunziata, Roberto Ascione, CEO di Healthware Group, Alessandro Ciotola, CEO e Founder Startupeuropa lab e Giuliana Esposito, CEO e Founder Stecca. A moderare il panel è stata la giornalista Diletta Capissi.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie