News
A Focus il libro “Neuropsichiatria Infantile Saggi Critici” di Fulvio D’Amico

NAPOLI – Sabato 3 dicembre presso il cortile dell’Arte di Focus Fondazione Quartieri Spagnoli, nel cuore di Napoli, in Via Portacarrese a Montecalvario, 69, si terrà la presentazione del libro “Neuropsichiatria Infantile Saggi Critici” del dottore Fulvio D’Amico neuropsichiatra infantile IPAS (Psichiatria e Psicofarmacologia dell’ Età Evolutiva presso l’AOU Luigi Vanvitelli di Napoli), testimonianza di dedizione nel campo medico e sanitario, oltre a sociale, artistico e letterario. “L’idea di questa pubblicazione- come racconta il dottor D’amico-nasce dal desiderio, inizialmente investito attraverso i canali social, di scrivere dei pamphlet, sulle reali necessità strutturali e funzionali dell’assistenza clinica in neuropsichiatria infantile, necessità spesso inevase, le cui legittimazioni derivano dalla ricerca clinica in questa disciplina sul campo”.

L’incontro si svolgerà come un vero e proprio spettacolo, infatti in una prima parte l’editor Marylin Santaniello condurrà un workshop dedicato alla scrittura creativa autobiografica, e poi avrà luogo la presentazione del libro, moderata e condotta dalla dott.ssa Cecilia Cocchiaro neuropsichiatra infantile, segretario regionale SINPIA.

I destinatari di tale scritto non sono unicamente i tecnici del settore, ovvero i medici specialisti in neuropsichiatria infantile, pediatri, psicologi, insegnanti, ma una platea più vasta. In ordine ad un’auspicabile priorità comunicativa, tra i primi destinatari ci sono i genitori di bambini in difficoltà ed in generale le famiglie, sia nelle parti tecniche che in quelle conoscitive, infatti continua D’Amico – “Negli ultimi anni la neuropsichiatria infantile e i quadri clinici psichiatrici hanno raggiunto una grande attenzione mediatica, sociale e politica, parole come autismo, anoressia, autolesività, iperattività, tentativo suicidario, e altre ancora, sono entrate nel vocabolario comune di genitori e familiari e anche in quello di sanitari di altre specialità. Il saggio si pone come faro su alcuni aspetti della psichiatria infantile, evidenziando criticamente alcune falle sia nell’approccio scientifico che nell’organizzazione dei servizi.”

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie