Privacy Policy 'Affido Culturale' continua a far rete: un webinar per includere altre città - Sud Notizie
News

‘Affido Culturale’ continua a far rete: un webinar per includere altre città

NAPOLI – Se è vero che il successo di un’idea è tangibile quando viene replicata e richiesta, allora Affido Culturale ha già vinto. Il progetto di innovazione sociale, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile e, da fine 2021, attivo anche a Milano con Mitades e il contributo del Municipio 8 Milano, continua a ricevere molte richieste di attivazione da ogni parte d’Italia.

Per questo, lo staff di Affido Culturale ha deciso di organizzare un secondo webinar, dal titolo “Verso una rete nazionale” – in programma venerdì 11 febbraio alle ore 16 -, un incontro online destinato principalmente a istituzioni e organizzazioni non profit, che siano interessati a farsi promotori del progetto in nuove città, per individuare strategie con cui ampliare il novero di città in cui Affido Culturale può dare l’opportunità ai bambini e ai loro familiari di sperimentare un modello culturale nuovo, emblematico per ogni territorio, capace di creare o rafforzare la consapevolezza di quanto sia importante “coltivare” nuovi luoghi e relazioni.

La partecipazione è gratuita ed è necessaria la prenotazione entro giovedì 10 febbraio, scrivendo alla mail disseminazioneaffidoculturale@gmail.com  Rispondendo, si invierà il link Zoom per partecipare all’evento online. Per quanti non riusciranno a partecipare, sarà possibile ricevere gli esiti dell’incontro facendone richiesta ai medesimi contatti su indicati.

A condurre l’incontro Ivan Esposito, responsabile nazionale del progetto, accompagnato da Nicola Caracciolo, rappresentante il Pio Monte della Misericordia in qualità di soggetto capofila del progetto nazionale. Questo momento di incontro si propone quindi di rendere ancora più concrete le ipotesi di disseminazione di Affido Culturale, facendo anche riferimento a nuove opportunità di finanziamento incluso il Bando Coesione 2022.

Affido Culturale come modello di cambiamento sociale

Nato “nell’epoca del distanziamento sociale”, proprio durante il primo lockdown, Affido Culturale è stato attivato nelle città di Napoli, Roma, Bari e Modena, attraverso una rete di oltre venticinque partner, un soggetto capofila, il filantropo Pio Monte della Misericordia, e partner scientifici come il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Napoli Federico II, dimostrando come una forte sinergia territoriale possa apportare un cambiamento reale nel tessuto sociale e mettere in condivisione esperienze culturali in contesti tangibili quale premessa fruttuosa della costruzione di una comunità educante stabile in Italia.

Il primo esempio di disseminazione: il “caso” Milano

Lo scorso 4 marzo, in seguito a un primo check di interesse nazionale, si è tenuto il primo webinar “Verso una rete nazionale” di Affido Culturale: attraverso questo incontro online, è stato possibile far conoscere meglio AC, a far sapere nel dettaglio a enti istituzionali e organizzazioni del Terzo Settore interessati, “se e come” è possibile portare AC in altri territori italiani o anche contribuire a consolidare la rete nelle città in cui è già esistente. All’evento online partecipò Silvia Baldini, presidente di Mitades che è riuscita, applicando il modello AC, a portare una “goccia” di Affido Culturale anche a Milano grazie al contributo del Municipio 8 di Milano che ha creduto nell’idea.

Affido Culturale in breve

Affido Culturale è un progetto nazionale selezionato da Con I Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile. Si configura come progetto di innovazione sociale e vanta un soggetto capofila, il filantropico Pio Monte della Misericordia, oltre che un partenariato di 25 diverse realtà italiane che operano da anni nel terzo settore e in quello della cultura, dell’arte e del turismo. Il progetto nasce a Napoli e si estende anche su Roma, Bari e Modena – e da poco tempo anche su Milano, con Mitades e il contributo del Municipio 8 di Milano. Attraverso esperienze culturali condivise, le famiglie stringono un Patto Educativo monitorato dalle istituzioni scolastiche, in qualità partner del progetto. Affido Culturale sogna un futuro in cui scambio, dono di sé, fiducia e reciprocità, passione e spirito di iniziativa, attenzione per l’altro e responsabilità, si diffondano nella società e siano di guida per le scelte individuali e collettive.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie