News
Al via il Festival Internazionale del Giornalismo e del Libro d’inchiesta

MASSA LUBRENSE (Na) – Al via stasera la edizione del Festival Internazionale del Giornalismo e del Libro d’inchiesta, che si svolgerà tutti i lunedì fino al 29 agosto a Massa Lubrense presso l’hotel Gocce di Capri. Filo conduttore di quest’anno è la difesa dei diritti umani, quelli violati nel carcere di Guantanamo, calpestati con la detenzione e la condanna spropositata di Julian Assange, oppressi nell’Egitto che zittisce le voci scomode del caso Regeni.

Nata da un’idea dell’imprenditore e consulente turistico Marco Cocurullo e del giornalista Vincenzo Iurillo, e con la consulenza editoriale del giornalista e scrittore Max Civili, la rassegna toccherà anche alcuni importanti temi di cronaca: la sanità pubblica ai tempi del coronavirus, la libertà d’informazione, la corruzione della cosa pubblica nonostante le lezioni di Tangentopoli. Incontri e dibattiti con autori di libri di successo e conosciuti al grande pubblico, che interagiranno con magistrati, giornalisti e politici.

Ed è proprio da “Lettere da Guantanamo” di Laura Silvia Battaglia, libro che ripercorre la storia del controverso campo di prigionia antiterrorismo aperto 20 anni dopo l’attentato alle Torri Gemelli, che si partirà stasera alle ore 20. Tra gli ospiti il sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione e il recital di poesie di Peppe Voltarelli.

Il 13 giugno toccherà alla scrittrice Ilaria Bifarini e a ‘Il Grande Reset’, analisi dei grandi cambiamenti planetari dopo lo scoppio della pandemia, raccontati dall’autrice che sarà intervistata dalla giornalista e blogger Rosa Criscuolo. Il 20 giugno si affronta ‘Il caso Telejato’, la tv locale siciliana antimafia a rischio chiusura, fondata dal giornalista Pino Maniaci che sarà ospite della rassegna insieme all’avvocato Antonio Ingroia, ex pm della Trattativa Stato-mafia, e al magistrato anticamorra Catello Maresca, in un dibattito moderato dalla corrispondente della Cbs stanunitense Sabina Castelfranco, la giornalista che ha spiegato le vicende di Telejato nel mondo.

Il 27 giugno ci sarà Stefania Maurizi con il suo ‘Il Potere Segreto – perché vogliono distruggere Julian Assange e Wikileaks’, ovvero l’organizzazione che ha profondamente cambiato il modo di fare informazione nel XXI secolo, sfruttando le risorse della rete e violando in maniera sistematica il segreto di Stato. Ospite Stella Moris, la moglie di Assange con interviste della vicedirettrice del Fatto quotidiano Maddalena Oliva e del giornalista Max Civili.

Il 4 luglio Max Civili racconterà il suo libro, scritto con Diego Mariottini, ‘Il goal lo dedico a Bush’, con prefazione di Zico. Intervistato da Annalisa Bucchieri di Polizia Moderna, Civili ci racconterà l’impresa extrasportiva della nazionale dell’Iraq che nel 2007 riuscì a fermare la guerra.

L’11 luglio la firma di Repubblica Carlo Bonini e il giornalista maltese Manuel Delia saranno protagonisti della serata dedicata al loro libro ‘Daphne Caruana Galizia – un omicidio di Stato’ sulla cronista maltese uccisa in un attentato dopo anni di campagne stampa contro la corruzione dilagante nell’isola.

Il 18 luglio Marcello Altamura sarà intervistato da Petra Scognamiglio sul suo libro ‘L’idolo infranto – chi ha incastrato Maradona’, inchiesta sulla controversa vita e morte del campionissimo del Napoli scomparso nel 2020. Tra gli ospiti il popolare giornalista sportivo Raffaele Auriemma.

Il 25 luglio una grande firma del giornalismo televisivo, Riccardo Iacona, sarà protagonista della rassegna con ‘Mai più eroi in corsia’, libro sulla prima ondata dell’emergenza Covid e le inefficienze del sistema sanitario nazionale. Se ne discuterà con la giornalista dell’inserto salute del Corriere della Sera, Chiara Daina, intervistati dalla giornalista del Fatto Natascia Ronchetti.

Il 1 agosto uno dei grandi misteri della cronaca nera degli ultimi anni nel libro di Davide Vecchi ‘La verità sul caso David Rossi’, la morte del capo comunicazione di Mps catalogata come suicidio con una inchiesta di cui Vecchi spiegherà le lacune e le contraddizioni. Ospite l’onorevole Luca Migliorino, della commissione parlamentare antimafia che ha riaperto il caso, interviste della giornalista del Tg 2 Elena Malizia.

L’8 agosto ‘Mani Pulite – 30 anni dopo’, libro cult sulla storia delle indagini di Tangentopoli dal 1992 in poi: sarà presente uno degli autori, Gianni Barbacetto. Tra gli ospiti, Luigi de Magistris. Dibattito moderato dalla giornalista del gruppo Sole 24 Ore Ertilia Giordano.

Il 22 agosto di nuovo de Magistris, stavolta come autore di un libro che sarà in vendita da settembre il cui titolo ne spiega esaustivamente gli argomenti che lo riguardano, da ex sindaco di Napoli e da ex pm di indagini sui misteri della Calabria: ‘Fuori dal sistema – essere incorruttibili nell’Italia corrotta’. Modererà Vincenzo Iurillo del Fatto quotidiano.

Si chiude il 29 agosto con ‘Il caso Regeni e l’ipocrisia occidentale’, dibattito a tutto campo sui temi dei diritti violati tra il regime egiziano, la guerra in Europa, le violazioni dei diritti in Venezuela, in Arabia Saudita, anche grazie alle collusioni delle grandi potenze occidentali. Ne parleremo con Basma Mostafa, giornalista del Cairo costretta all’esilo per aver scritto dei depistaggi del governo egiziano sull’omicidio Regeni, e con Alessandro Di Battista.

Il Festival Internazionale del Giornalismo e del Libro d’inchiesta è una rassegna autoprodotta dall’Hotel Gocce di Capri. La partecipazione è libera e gratuita, con prenotazione consigliata. Tutti gli appuntamenti si terranno alle ore 20 e saranno trasmessi in streaming sui canali social dell’Hotel Gocce di Capri.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie