Privacy Policy Avviato l'iter per l'istallazione di colonnine elettriche e nuovi impianti di illuminazione - Sud Notizie
News
Avviato l’iter per l’istallazione di colonnine elettriche e nuovi impianti di illuminazione

SORRENTO (nA) – La giunta comunale di Sorrento, nella seduta di oggi, ha approvato due provvedimenti che riguardano la realizzazione e l’integrazione della pubblica illuminazione, e l’istallazione di colonnine elettriche.

Il Docfap, documento di fattibilità delle alternative progettuali, primo step per le nuove opere, prevede in piazza Angelina Lauro un nuovo impianto nella zona posteriore verso via Correale, mentre nella parte anteriore, confinante con corso Italia, sarà adottata un’integrazione dell’impianto esistente con un potenziamento dell’illuminazione dei giardinetti. Il provvedimento prevede, ancora, il rifacimento dell’illuminazione di piazza della Vittoria, di quello a Marina Piccola, nella zona degli stalli di sosta riservati ai taxi, l’illuminazione del Bastione delle Antiche Mura in via degli Aranci, nel tratto compreso tra via Sersale verso via Capo e l’illuminazione dello storico monumento di Sedil Dominova, nel centro storico.

Sul fronte delle colonnine elettriche, è stato invece approvato lo schema di convenzione tra Comune di Sorrento e la società Enel X, per l’istallazione di colonnine sul territorio comunale per la ricarica di auto elettriche, la cui collocazione sarà oggetto di pianificazione da parte degli uffici tecnici comunali ed il comando di polizia locale.

“Abbiamo avviato le procedure per portare a compimento, nei prossimi mesi, questi due progetti – spiega il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola -. Gli interventi sono mirati, per la pubblica illuminazione, a ridare il giusto decoro ai siti storici ed artistici e a migliorare le condizioni di sicurezza e fruibilità notturna delle nostre piazze. Per i punti di ricarica pubblica, ad offrire a cittadini ed ospiti una risposta ad un mercato, quello delle auto elettriche, in costante crescita, con enormi vantaggi in termini ambientali”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie