Privacy Policy Campania Teatro Festival, gran finale con Maradona di Daniel Pennac e Clara Bauer - Sud Notizie
News
Campania Teatro Festival, gran finale con Maradona di Daniel Pennac e Clara Bauer

NAPOLI – Gran finale domenica 11 luglio alla quattordicesima edizione del Campania Teatro Festival, diretto da Ruggero Cappuccio e organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano: da un’idea di Clara Bauer, Pako Ioffredo, Daniel Pennac, Ximo Solano, in prima assoluta, nel Giardino Paesaggistico Pastorale (Porta Grande) del Museo e Real Bosco di Capodimonte alle 21, ‘Ho visto Maradona’ di Daniel Pennac, sul grande Diego Armando Maradona. Un’impresa quasi impossibile, raccontare tutto ciò che ha rappresentato D10S, il più esuberante calciatore di tutti i tempi. Maradona è stata una figura poliedrica, ammirata non soltanto nel mondo del calcio. Daniel Pennac ha accolto e portato avanti la sfida fino a farla diventare con la regia di Clara Bauer uno spettacolo su una vera icona pop che ha condizionato, attraverso il suo genio sregolato, vita, sogni e desideri delle persone in ogni parte del mondo. Miglior calciatore in campo e personaggio vitale, traboccante, attraente e icona fuori misura.

Daniel Pennac darà forma al ‘Mondo Maradona’, dagli aneddoti ai momenti vitali che lo hanno reso parte della nostra vita. Attraverso la scrittura scenica, accompagnato dalla sua compagnia teatrale e da una piccola orchestra popolare, ci racconta come sia possibile che ‘La mano di Dio’ voli nel cielo e scenda negli inferi, come in un moderno viaggio dantesco. Interpreti Gennaro Cassini, Habib Dembelé, Jesus Dupaux, Greta Esposito, Lisi Estarás (che firma anche la coreografia), Francesca Fedeli, Peppe Fonzo, Irene Grasso, Pako Ioffredo, Demi Licata, Gaetano Lucido, Daniel Pennac, Giorgio Pinto, Fabio Rossi, Ximo Solano, Giuseppe Supino. Scene di Clara Bauer, Pako Ioffredo, Ximo Solano. Luci Alessandro Messina. Creazione musicale di Antonio Urso – The Grid e Dj Emanuele Testa. Costumi di Antonietta Rendina.

Il progetto è pensato per essere costruito in sintonia e collaborazione con diversi ambiti artistici, culturali e lavorativi della città di Napoli. Un incontro di culture, esperienze, relazioni, umanità.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie