Privacy Policy Campania Teatro Festival, un sabato di prime a Capodimonte – Sud Notizie
dai valore
alla tua attività
infopubblicità
dai valore
alla tua attività
infopubblicità
News

[rank_math_breadcrumb]

Campania Teatro Festival, un sabato di prime a Capodimonte

NAPOLI – Proseguono gli appuntamenti del Campania Teatro Festival diretto da Ruggero Cappuccio e organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano. Sabato 3 luglio, tocca a Euridice Axen dare voce e corpo a “Il Sogno Reale. I Borbone di Napoli”, progetto di Ruggero Cappuccio a cura di Marco Perillo, e lo fa attraverso il testo appositamente composto da Pier Luigi Razzano: in prima assoluta, alle 21 nel Giardino dei Principi del Museo e Real Bosco di Capodimonte (Porta Grande), Euridice Axen interpreta “Agata e la regina”, la storia di una giovane e del suo incontro speciale, che Pier Luigi Razzano ambienta nel 1836. Agata è stata trovata con oro e gioielli in fila al Monte di Pietà. Accusata di essere una ladra, in una notte spaventosa rievoca l’ultimo anno per ritrovare un senso profondo. La sua vita era sempre stata semplice, dedita alla cura costante del padre, un grande artigiano di porcellane che non riesce più a creare come un tempo e vive con lei nel Casino della Capraia del Real Bosco di Capodimonte. Un giorno, in una zona solitaria del bosco, Agata incontra una figura misteriosa: è la regina Maria Cristina di Savoia, moglie di Ferdinando II di Borbone, donna dall’atteggiamento accogliente e benevolo che verrà travolta dalla sua figura rivoluzionaria. Chi non riuscirà a partecipare in presenza avrà la possibilità di seguire l’evento in live streaming su live.campaniateatrofestival.it, sui canali CRC (Radio CRC Targato Italia, sul Canale 620 del Digitale terrestre e sull’App ufficiale) e sulla piattaforma Ecosistema digitale per la cultura della Regione Campania http://cultura.regione.campania.it.

Carlotta Proietti, affiancata sul palco da Gianluigi Fogacci, Ermenegildo Marciante, Valentina Marziali, Raffaele Proietti, debutta nelle Praterie della Capraia del Museo e Real Bosco di Capodimonte (Porta Miano), ore 21, con “Intramuros” di Alexis Michalik (in replica domenica 4). Riccardo è un giovane regista cui viene proposto di tenere un seminario di teatro in un carcere. Si presentano solo due detenuti. Decide suo malgrado di tentare l’impresa, ma accadono eventi imprevedibili, tempi e luoghi si avvicendano, con una messa in scena dal corso inarrestabile. Michalik, drammaturgo e attore fra i più apprezzati in Francia, semina indizi e mette tasselli di una trama sorprendente fino all’epilogo in cui vita e teatro si fondono, per commuovere e frastornare, fra realtà, finzione e autentiche emozioni.

In prima assoluta anche “Confini”, ideato e curato da Davide Sacco e Agata Tomšič / ErosAntEros, nel Casino della Regina (Porta Miano) a Capodimonte alle 21 (in replica domenica 4). Il nuovo lavoro della compagnia ErosAntEros è una produzione Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse, TNL – Théâtre National du Luxembourg, Ravenna Festival, ErosAntEros – POLIS Teatro Festival. Lo spettacolo indaga le migrazioni del passato, del presente e del futuro, la storia politica, economica e industriale dell’Unione europea, configurandosi come un monito sull’emergenza climatica e l’avvenire dell’umanità sulla Terra e nello spazio.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie