News
Cia-Agricoltori: i nuovi capisaldi della PAC. In Basilicata fondi per 452 milioni

MELFI (Pz) – Anche in questo primo scorcio di avvio del 2023 la Cia-Agricoltori è al fianco degli agricoltori, offrendo loro informazioni sulla nuova PAC supporto e indirizzandoli, tramite gli sportelli dedicati e con l’ausilio di operatori professionalizzati, verso canali specifici per soluzioni concrete adatte allo sviluppo delle proprie aziende. Sono una cinquantina gli incontri già svolti sul territorio, l’ultimo in ordine di tempo a Melfi, ed altri in programma. I nuovi capisaldi che contraddistinguono la nuova Politica Agricola Comune – in Basilicata 452 milioni disponibili sino al 2027 – sono essenzialmente tre:

  1. la durata dell’intero periodo di programmazione programmazione, da sette passa a cinque;
  2. con questa nuova riforma si punta nuovamente ad invogliare e porre maggiore attenzione alla produzione dei prodotti agricoli. In passato le varie riforme succedetesi miravano ad altri aspetti, quali la coltivazione, dando meno spazio alla produzione stessa;
  3. questa nuova politica agricola comunitaria 2023/2027 è orientata essenzialmente alla premialità verso quelle aziende che contribuiscono fortemente alla sostenibilità ambientale, quindi, più attenzione al biologico e a tutte quelle pratiche salvaguardino la biodiversità, la tutela ambientale e del paesaggio e la sicurezza alimentare.

 

Intanto la Regione ha lanciato i primi bandi della nuova programmazione dello sviluppo rurale.

Sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 72 speciale del 30 dicembre 2022 sono state pubblicate cinque delibere di Giunta Regionale di approvazione di altrettanti bandi per le misure a capo e superficie – annualità 2023 – contemplate dal Piano Strategico Nazionale nel quadro del Complemento di Sviluppo Rurale Basilicata 2023-2027 in via di definizione e approvazione. Tutte le delibere sono state approvate il 30 dicembre 2022. La delibera di Giunta Regionale della Basilicata numero 956/2022 approva il bando per l’azione SRB01 “Sostegno zone con svantaggi naturali montagna”. Alla Delibera Giunta Regionale numero 955/2022 fa capo invece l’approvazione del bando per l’azione SRA15 “Agricoltori custodi dell’agrobiodiversità”.

L’azione SRA14 “Allevatori custodi dell’agrobiodiversità” trova invece approvazione con la delibera di Giunta Regionale numero 954/2022. Con la delibera 953/2022 è stata invece approvata l’azione AZ. 3.1 “Adozione di tecniche di Semina su sodo (NT)”, infine l’azione SRA01-ACA1 “Produzione integrata” risulta approvata con la delibera di Giunta Regionale numero 952/2022.

Di prossima attivazione la nuova Misura del PSR 2014-2022, istituita con il Regolamento (UE) n.2022/1033 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 giugno 2022, volta a fornire un sostegno temporaneo eccezionale nell’ambito del FEASR, in risposta all’impatto dell’invasione russa dell’Ucraina; la Misura, avente una dotazione finanziaria pari a 5 milioni di euro, prevede un sostegno forfettario a favore delle imprese che hanno subito un innalzamento dei costi energetici, fertilizzanti, mangimi, antiparassitari, componentistica agro – meccanica e concimi, nel periodo 1° gennaio – 31 ottobre 2022, rispetto allo stesso periodo del 2021.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie