News
Comune di Caserta e Guardia di Finanza, protocollo d’intesa sul Pnrr

CASERTA – Sottoscritto il protocollo d’intesa tra il Comune di Caserta e il Comando provinciale della Guardia di Finanza per il monitoraggio e il controllo delle misure di sostegno economico, di finanziamento e di investimento previste nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). A firmare l’importante accordo il sindaco Carlo Marino e il comandante provinciale della Guardia di Finanza Giuseppe Furciniti. Presente alla sottoscrizione dell’atto anche l’assessora comunale alle programmazione economico-finanziaria, Coge e politiche comunitarie Gerardina Martino. È stata lei, infatti, a proporre in giunta nello scorso mese di ottobre la delibera di approvazione del protocollo d’intesa.

L’accordo nasce dalla comune volontà e interesse da parte del Comune di Caserta e il Comando provinciale della Guardia di Finanza a sviluppare una forte collaborazione, volta a rafforzare le azioni a tutela della legalità dell’azione amministrativa relativa all’utilizzo di risorse pubbliche e, in particolare, di quelle destinate al Pnrr. Ciò avverrà attraverso la prevenzione e il contrasto di qualsiasi violazione, nel quadro delle rispettive competenze, disciplinando modalità di coordinamento e cooperazione idonee a sostenere, nel rispetto dei rispettivi compiti istituzionali, la legalità economica e finanziaria nell’ambito del territorio di competenza.

“Sulla base di questo protocollo d’intesa – ha dichiarato il sindaco Carlo Marino – il Comune di Caserta, in riferimento alle iniziative e alle progettualità che lo vedono nel ruolo di soggetto attuatore o di centrale di committenza, condividerà con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, tramite piattaforma telematica che offra opportune garanzie di sicurezza, aggiornamenti dati, notizie, informazioni e analisi di contesto utili al perseguimento delle finalità collaborative. In particolare sarà condiviso l’elenco degli interventi, delle misure e dei progetti esecutivi ammessi a finanziamento, specificando, per ogni iniziativa finanziata, il relativo Cup (Codice Unico del Progetto) e l’indicazione della missione, componente, investimento e sub-investimento di riferimento”.

Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Giuseppe Furciniti, nel sottolineare l’importanza dell’iniziativa, ha assicurato “il massimo impegno del Corpo nel dare attuazione ai contenuti dell’accordo, sia ai fini del corretto utilizzo dei finanziamenti pubblici connessi al Pnrr sia in un’ottica di prevenzione antifrode e di contrasto ai tentativi di infiltrazione da parte della criminalità organizzata”.

La dichiarazione dell’assessora Gerardina Martino: “Il fine dell’accordo è di garantire un adeguato presidio di legalità a tutela delle risorse eurounitarie a valere sugli stanziamenti inerenti le missioni del Pnrr. In particolare, provvederemo a evidenziare ogni volta al Comando Provinciale della Guardia di Finanza qual è l’autorità centrale attuatrice e responsabile della misura, l’ammontare dei finanziamenti pubblici complessivamente concessi, suddivisi tra le autorità pubbliche eventualmente co-finanziatrici, la descrizione della progettualità con la specificazione dell’oggetto delle prestazioni e delle opere da realizzare, i criteri, le modalità e i termini di aggiudicazione, la tempistica di realizzazione con l’indicazione del cronoprogramma esecutivo, l’individuazione anagrafica dell’intera filiera delle imprese interessate al progetto”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie