News
Con un calendario di eventi la Fondazione Sorrento riapre Villa Fiorentino

SORRENTO (Na) – Da lunedì 26 aprile Villa Fiorentino, da anni punto di riferimento per gli appassionati di ogni genere di espressione artistica, sede della Fondazione Sorrento presieduta da Gianluigi Aponte, riapre le sue porte per accogliere appassionati e non solo, sempre, ovviamente, nel rispetto delle norme anti–Covid.

Attualmente è in esposizione la mostra “Digito, ergo sum” dell’artista Letizia Caiazzo. Una antologica con la raccolta dei lavori di 10 anni di attività della celebre esponente della “Digital Art”, fra le più eminenti e riconosciute protagoniste, in campo internazionale, di uno specifico settore creativo che richiede altissimo estro e non comune competenza tecnica nella multimedialità. L’ingresso è libero. La mostra può essere visitata fino al 16 maggio tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

A seguire, dal 28 maggio, ci sarà la mostra “Il mare chiama chi ama il mare” una expo di 14 artisti curata da Massimo Sepe grazie alla quale i riflettori saranno puntati sulle infinite risorse marine vere e proprie punte di diamante del nostro immenso patrimonio ambientale. In questo contesto potranno essere apprezzate opere realizzate da artisti provenienti da tutta Italia utilizzando espressioni tecniche che spaziano dalla pittura alla fotografia, dalla lavorazione della ceramica alla scultura ed al mosaico.

Dal 16 luglio al 5 settembre si rinnova l’appuntamento con il SyArt Sorrento Festival, giunto quest’anno alla V edizione. Evento che è un contenitore di idee, emozioni e sogni, un festival dedicato ad artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo. La kermesse è ospitata con cadenza annuale nelle sale di Villa Fiorentino, luogo in cui storia, tradizioni, arte e cultura dialogano con il fruitore. Il SyArt Sorrento Festival, s’inserisce nel calendario di eventi internazionali della Fondazione Sorrento ed ospita appuntamenti ed incontri collaterali per animare le giornate espositive.

Durante l’estate non mancherà il tradizionale appuntamento con il Summertime, il cartellone di manifestazioni ospitate negli spazi esterni della villa, sempre nel rispetto delle normative vigenti.

“Finalmente possiamo riaprire le porte agli appassionati ed a quanti apprezzano l’arte e la cultura – commenta l’amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano -. Noi non ci siamo mai fermati, anche durante questi mesi in cui il pubblico non ha potuto ammirare dal vivo le opere in mostra ed assistere agli eventi ed alle iniziative in programma. Grazie ai nostri social abbiamo consentito a tutti di partecipare, seppure a distanza. Ma poter finalmente accogliere nelle sale di Villa Fiorentino i visitatori dà un senso diverso e più completo al nostro lavoro, così come siamo sicuri che apprezzare in presenza la bellezza di un’opera assicurerà emozioni forti a chi varcherà le soglie della villa. Non vediamo l’ora arrivi lunedì sperando che questo sia solo un primo passo verso una nuova partenza per Sorrento, la Costiera, la Campania, l’Italia ed il mondo intero: l’incubo sta per finire”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie