Privacy Policy Congresso UILTemp Basilicata: la "buona occupazione" è possibile - Sud Notizie
News
Congresso UILTemp Basilicata: la “buona occupazione” è possibile

POTENZA – E’ possibile realizzare anche in Basilicata occasioni ed opportunità per affermare la ” buona occupazione”, quella stabile, di qualità, sicura, superando la logica della prevalenza del mercato e del profitto rispetto alla valorizzazione del lavoro e delle persone.

E’ il messaggio del IV Congresso Regionale della UILTemp (lavoratori temporanei, Autonomi atipici e partite Iva) Basilicata, che si è tenuto a Potenza, aperto dalla relazione di Patrizia Caputi – che è stata eletta segretaria regionale UIL TEMP – alla presenza di Lucia Grossi segretaria nazionale e Gianvincenzo Benito Petrassi, della segreteria nazionale Uil Temp e del segretario regionale Uil Vincenzo Tortorelli.

“La strategia che punta all’ottimismo si poggia sulla vertenza dei Navigator – come ha ricordato Caputi – lei stessa Navigator e protagonista di una lotta sindacale tutt’ora in corso con diverse manifestazioni di piazza per affermare il diritto ad una continuità occupazionale in un settore, che è quello delle politiche attive del lavoro. Si tratta di un’esigenza – ha detto ancora Caputi – che ha quanto mai bisogno di professionalità e competenze, alla luce degli ambiziosi obiettivi imposti dal PNRR, attraverso il programma GOL (Garanzia Occupabilità Lavoratori) finalizzato ad incentivare la riattivazione di un’ampia platea di destinatari della misura: dai disoccupati più vicini al mercato del lavoro, ai lavoratori che necessitano di un aggiornamento delle proprie competenze e di una riqualificazione professionale, ai soggetti svantaggiati, alle donne in cerca di nuovo impiego, alle persone con disabilità, ai giovani under 30, ai lavoratori over 55, ai disoccupati di lunga durata, ai lavoratori di aziende in crisi, a rischio disoccupazione”.

Ed a dimostrazione che la lotta paga sempre, grazie al costante impegno profuso dalla UILTemp, dalla segreteria nazionale, a livello centrale, e dalla segreteria regionale Uil, e territoriale UilTemp di Potenza si sono ottenute e susseguite diverse proroghe contrattuali, tutt’altro che semplici e scontate.

Ma quello dei NAVIGATOR italiani impegnati sui singoli territori regionali costituisce soltanto un esempio della miriade di contratti “atipici” ed “instabili” che caratterizza il mercato del lavoro locale e nazionale: tra tempi determinati, apprendistato, somministrazioni a termine, tirocini, collaborazioni coordinate e continuative, lavoro intermittente, collaborazioni a progetto. In Basilicata in particolare si rileva ad oggi una situazione drammatica, poiché la percentuale dei contratti precari risulta quasi il doppio rispetto ai dati nazionali. E la situazione non cambia a livello nazionale, ove è vero che si registra un aumento dei contratti di lavoro nel primo trimestre del 2022, ma di questi soltanto il 20% è stabile.

“Pertanto – ha sottolineato Caputi – ci troviamo di fronte ad un mercato del lavoro che possiamo definire “liquido”, quasi “volatile” per l’aumento vertiginoso di carriere frammentate, discontinue, una temporaneità occupazionale che accresce le disuguaglianze, una eccessiva flessibilità del lavoro a cui si aggiunge il problema dei bassi salari e di una loro erosione a causa dell’aumento dell’inflazione, il problema della povertà e dello spopolamento della nostra Regione”.

Nel congresso è stato ribadito l’impegno della UIL e della sezione UILTemp nella lotta per la trasformazione dei contratti atipici in contratti di lavoro a tempo indeterminato e pieno, per il superamento del “supermarket delle tipologie contrattuali” che ha portato ad un mercato del lavoro sempre più iniquo e sregolato, per l’inserimento lavorativo dei soggetti disoccupati e inoccupati nelle imprese.

“Obiettivi ambiziosi ma – ha detto il segretario Uil Vincenzo Tortorelli – imprescindibili, non più rinviabili, oggi più che mai al centro dell’azione del sindacato, della UIL, da sempre baluardo dei diritti delle persone, che lotta per restituire dignità alle persone, presidio di democrazia, di inclusione, che combatte affinché nessuno possa rimanere indietro. Per noi – ha detto il segretario Uil – la priorità è ricavare nuovi spazi per il lavoro stabile. Le nuove generazioni devono poter ritrovare aspirazioni ed il desiderio di affermazione autentica con il lavoro significante. Al bando la flessibilità feroce. Manteniamo i contratti a termine solo per le sostituzioni ed i picchi produttivi”.

Ad affiancare la segretaria Caputi sono stati eletti in segreteria Vincenzo Lorusso e Antonella Ielpo; tesoriere Giancarlo Mattone.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie