News
Covid 19, iniziativa online della Cgil su presente e futuro della sanità

NAPOLI – La pandemia Covid-19 ha messo in drammatica evidenza una serie di contraddizioni del nostro sistema sanitario a partire dal ruolo della prevenzione al territorio, dagli ospedali alla ricerca, dalla formazione agli organici, dalla sanità privata alla rete dell’emergenza sanitaria, che sotto la spinta dell’eccezionalità ha rischiato d’implodere. Il Pnrr come varato dal Consiglio dei ministri, nella Missione 6-Salute, elenca i problemi resi ancora più evidenti dalla stessa pandemia Covid-19 ed evidenzia l’importanza delle tecnologie, delle competenze digitali, professionali e manageriali per rivedere i processi di cura e per ottenere un più efficace collegamento tra ricerca, analisi dei dati e la programmazione.

Temi che saranno affrontati nell’iniziativa online promossa da Cgil Campania dal titolo ‘Presente e Futuro a 22 anni dalla terza riforma sanitaria: fragilità del sistema tra pandemia e Recovery Fund’ in programma mercoledì 5 maggio, alle ore 15:00, in streaming sulle pagine Facebook Cgil Campania e Cgil Napoli e sul canale Youtube Cgil Campania.

Ai lavori, moderati da Felice Zinno del dipartimento Sanità della Cgil Campania e introdotti da Rosalba Cenerelli, segretaria Cgil Napoli e Campania, partecipano l’ex ministro della Salute, Rosy Bindi, l’assessore al Bilancio della Regione Campania, Ettore Cinque, il direttore di Quotidiano Sanità, Cesare Fassari, la docente dell’Università Federico II di Napoli, Giustina Orientale Caputo, l’ex direttore generale per la Programmazione del Ministero della Salute, Filippo Palumbo, il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci, l’ex direttore dell’Osservatorio Epidemiologico del Veneto, Paolo Spolaore, Aldo Schiassi, direttore generale nell’ambito del sistema ambientale italiano, la responsabile del dipartimento Sanità del Partito Democratico, Sandra Zampa. Le conclusioni sono affidate a Rossana Dettori, segretaria nazionale Cgil.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie