Privacy Policy Cupparo: Rilanciamo la centralità di Forza Italia a livello nazionale e regionale - Sud Notizie
News
Cupparo: Rilanciamo la centralità di Forza Italia a livello nazionale e regionale

ROMA – “La Convention di Forza Italia, con il grande calore ed affetto dimostrato al Presidente Silvio Berlusconi, a riprova del suo ruolo di punto di riferimento indispensabile per l’intero popolo del centrodestra, ha rilanciato la centralità di Fi nella politica italiana e regionale”. Ad affermarlo è il dirigente azzurro ed assessore regionale Francesco Cupparo che, insieme a dirigenti, amministratori locali ed iscritti lucani, ha partecipato a Roma alla manifestazione del partito – “L’Italia del futuro” – incontrando i massimi dirigenti tra i quali il coordinatore, Antonio Tajani, il senatore Maurizio Gasparri, gli esponenti di Fi al Governo.

“L’intervento del Presidente Bardi come quelli di altri presidenti di Regione, Sindaci e amministratori locali – aggiunge – si è mosso sul binario istituzionale. Intanto, il palcoscenico che il partito gli ha riservato è il migliore riconoscimento per il serio ed infaticabile lavoro realizzato dalla prima emergenza sanitaria ad oggi e lo ripaga delle tante amarezze accumulate in tutta la sua complessa e difficile esperienza di governo regionale. Bardi ha indicato la “bussola” da seguire per portare a termine questa legislatura attraverso solide ed efficaci idee di quella che deve essere la “Basilicata del futuro“.

“Quanto ai compiti che spettano a Forza Italia nell’orientare il Governo nazionale, quello regionale e sui territori, sono essenziali – continua Cupparo – i fattori di unità e compattezza che ci consegnano le conclusioni della Convention perché solo recuperando i valori di impegno comune e solidale, nell’interesse e al servizio delle nostre comunità, saremo in grado di reggere le sfide che ci attendono”.

“Forza Italia, come ci ha indicato il Presidente Berlusconi – sarà forza determinata e determinante per la vittoria del centro-destra, sia sul piano dei numeri — senza di noi non sarebbe possibile vincere le elezioni — sia soprattutto sul piano delle idee e dei contenuti. Un centro-destra che si candida a guidare la Nazione non può prescindere da quello che noi rappresentiamo: un centro moderato, liberale e cattolico, credibile in Europa e nel mondo, come nelle Regioni, in una stagione di così gravi tensioni internazionali”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie