News
Due nuove pattuglie della polizia locale acquistate con i proventi delle multe

SCAFATI (Sa) -Il parroco della chiesa di San Francesco di Paola, don Peppino De Luca, ha benedetto le due nuove pattuglie in dotazione al reparto della Polizia locale, attrezzate con specifiche funzioni per agevolare il lavoro degli agenti del comandante Salvatore Dionisio nelle quotidiane attività per il controllo del territorio. Le auto sono state acquistate utilizzando parte dei proventi contravvenzionali relativi all’anno 2020.

“La disponibilità – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – di queste nuove auto, acquistate utilizzando i proventi contravvenzionali dell’anno 2020, consentirà ai nostri agenti di potenziare il servizio di pattugliamento sul territorio. Si tratta di due Fiat Panda, con performance maggiori rispetto a quelle che erano in dotazione al reparto. Verranno, pertanto, impiegate soprattutto nelle azioni di pronto intervento. L’obiettivo che ci poniamo è aumentare ulteriormente l’efficacia delle azioni di controllo, a tutela dei cittadini. I nostri agenti, coordinati dal comandante Dionisio, stanno facendo già un ottimo lavoro. Il cittadino avverte la loro presenza sul territorio, a garanzia di una maggiore percezione di protezione. Vogliamo proseguire in tale direzione, nella convinzione che chi vive in questa città debba sentirsi al sicuro”.

“Le specifiche caratteristiche – ha aggiunto l’Assessore alla Polizia locale, Pasquale Vitiello – delle auto acquistate, scelte sulla base delle proposte fatte attraverso le piattaforme elettroniche della PA, sono funzionali a garantire una maggiore e più incisiva attività di controllo sul territorio e a fronteggiare le svariate emergenze quotidiane. Per l’anno in corso abbiamo già impegnato altre somme per il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, attraverso l’acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature. Ribadisco il mio grazie ai nostri agenti per il lavoro che svolgono quotidianamente. Il resoconto degli incassi garantiti negli ultimi sei mesi, grazie ai proventi delle sanzioni elevate, sono la testimonianza di un impegno costante e fruttuoso. Ammontano ad oltre 160mila euro le somme incassate complessivamente al 31 maggio, di cui 125.932 per verbali elevati per violazioni al Codice della strada, 25.555 per verbali Covid, 3.593 per rilascio copie rapporti incidenti ed ulteriori 12.590 per spese di notifica e varie”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie