Privacy Policy Sicurezza sul lavoro: dall’Ebac il sostegno alle imprese per tutelare i lavoratori – Sud Notizie
dai valore
alla tua attività
infopubblicità
dai valore
alla tua attività
infopubblicità
News

[rank_math_breadcrumb]

Sicurezza sul lavoro: dall’Ebac il sostegno alle imprese per tutelare i lavoratori

NAPOLI – L’acuirsi degli incidenti e delle morti sul lavoro hanno nelle ultime settimane riproposto l’urgenza di scelte strategiche per garantire la sicurezza degli addetti, in particolare in alcuni comparti a rischio, come l’artigianato.

Centrale in questa battaglia il sostegno che il sistema della bilateralità può fornire alle imprese artigianali per tutelare i loro addetti.

“Le aziende, soprattutto quelle di piccole dimensioni – sottolinea Achille Capone, presidente dell’EBAC (Ente Bilaterale Artigianato Campania) – vanno aiutate nelle spese di formazione del personale e di adeguamento impianti, che spesso autonomamente non riescono a sostenere. In tal senso il sistema della bilateralità assume particolare rilievo, mettendo al centro della sua missione i temi della sicurezza sul lavoro”.

La Carta Servizi EBAC, mette a disposizione delle aziende artigiane iscritte all’ente bilaterale fondi per il miglioramento della prevenzione degli infortuni sul lavoro attraverso l’adeguamento degli impianti alle normative vigenti; per corsi di formazione sulla sicurezza; per acquisto di nuove macchine utensili in sostituzione e/o adeguamento di quelle obsolete, in ragione del contenuto di sicurezza presente nelle nuove attrezzature; per la redazione del DVR (Documento Valutazione Rischi); per le visite mediche obbligatorie del personale.

“La preoccupante crescita degli infortuni sul lavoro e, in particolare di quelli mortali, deve spingerci ad uno sforzo maggiore rispetto a quanto già mettiamo in campo a favore di imprese e lavoratori – spiega il Direttore regionale Inail Campania Daniele Leone -. Per le imprese, ad esempio, con il Bando Isi che mettiamo a disposizione risorse a fondo perduto per le aziende che migliorano i livelli di salute e sicurezza all’interno delle loro strutture, ancora lo sconto sui premi da versare e i tanti progetti di prevenzione che l’Inail Campania co-finanzia attraverso bandi regionali. Ma evidentemente bisogna fare di più e, sembrerò ripetitivo ma ciò su cui dobbiamo battere è la formazione e l’informazione che deve essere continua e non ricorrere a tali strumenti solo nei momenti di difficoltà. Per fare ciò – conclude Leone – bisogna però che accanto a noi tutti i soggetti che a diverso titolo sono coinvolti nella diffusione della cultura della sicurezza facciamo ‘rete’. Credo che questa sia la giusta direzione”.

Ruolo importante per la sicurezza lo assolve anche l’OPRA, Organismo Paritetico Regionale per l’Artigiano della Campania, nato nel 2018 su iniziativa delle Organizzazioni Regionali dell’Artigianato [Confartigianato, CNA, CLAAI e Casartigiani] e delle Organizzazioni Regionali dei Sindacati dei lavoratori (CGIL, CISL e UIL).

OPRA Campania coordina gli OPTA e gli RLST che operano sul territorio a livello regionale, promuove e realizza l’attività di formazione e aggiornamento degli RLST come previsti dalla legge. Collabora con le Istituzioni e gli Enti locali, per la realizzazione di progetti e programmi di prevenzione della salute e della sicurezza sul lavoro, anche individuando sinergie professionali ed economiche, elaborando le buone prassi finalizzate alla prevenzione e monitorando lo stato di applicazione della normativa su salute e sicurezza.

“OPRA è un importante punto di riferimento per le aziende e i lavoratori dell’artigianato in Campania in materia di sicurezza, ed è uno strumento prezioso a disposizione degli artigiani – dichiarano i Coordinatori dell’Organismo Paritetico, Annalisa Servo e Luca Pietroluongo -, e un aiuto importante per sostenere le imprese e i lavoratori nel costante sforzo di miglioramento degli ambienti e delle condizioni di lavoro, così come previsto dal decreto legislativo 81 del 2008. In un periodo drammatico per gli incidenti sul lavoro è priorità assoluta porre l’attenzione sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: gli artigiani campani possono contare sul supporto e sulla collaborazione dell’organismo paritetico per garantire la loro tutela”.

Area degli allegati

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie