News
Expo Dubai, dal Mite modello italiano di sviluppo sostenibile

ROMA – Il Commissariato Generale di Sezione per la partecipazione italiana a Expo 2020 Dubai Paolo Glisenti e il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa per pianificare e diffondere, in occasione della partecipazione dell’Italia ad Expo 2020 Dubai, iniziative volte alla promozione del modello italiano di sviluppo sostenibile e di contrasto ai cambiamenti climatici, valorizzando il know-how e l’esperienza italiana in ambito nazionale e internazionale.
Il Commissariato e il MITE si impegnano a lavorare in un’ottica di ampia collaborazione per tutte le azioni comuni da realizzare nelle fasi avvicinamento e durante i sei mesi dell’Esposizione Universale, da ottobre 2021 a marzo 2022.

In particolare, le Parti si impegnano a valorizzare la partecipazione dell’Italia attraverso la promozione della cultura della sostenibilità, dei modelli tesi a promuovere politiche per la transizione ecologica, l’economia circolare e l’uso efficiente delle risorse e contrastare l’inquinamento e il cambiamento climatico, il consumo di suolo, la desertificazione, l’esaurimento delle risorse naturali, la perdita di biodiversità ed impoverimento degli ecosistemi terrestri e marini.

Si impegnano altresì a coinvolgere i soggetti del sistema della cooperazione impegnati nella diffusione di economie sostenibili, a promuovere la partecipazione delle amministrazioni dello Stato, delle università e degli enti pubblici, di regioni, province ed enti locali, delle organizzazioni della società civile e degli altri soggetti operanti senza fini di lucro interessati, dei soggetti con finalità di lucro in linea con gli standard internazionali sulla responsabilità sociale, sulla protezione ambientale e sul rispetto dei diritti umani negli investimenti .
Il Protocollo prevede inoltre la pianificazione di iniziative congiunte indirizzate a presentare ad Expo 2020 Dubai modelli di “imprenditoria collaborativa” operanti nei settori della transizione ecologica, dell’economia circolare e della tutela della biodiversità.

Le Parti si impegnano a favorire la nascita e lo sviluppo di programmi, attività formative, nuove competenze, partenariati internazionali, gemellaggi e accordi con gli Emirati Arabi Uniti e con i Paesi partecipanti per promuovere iniziative di sensibilizzazione, educazione e formazione rivolte a studenti sui temi legati alla sostenibilità ambientale, alla qualità dello sviluppo, alla cittadinanza attiva e al rapporto con il territorio, il patrimonio ambientale e culturale.

E, ancora, a condividere con il Commissariato un calendario di eventi e iniziative realizzate sul territorio nazionale e in ambito internazionale, con l’obiettivo di costruire un percorso di comunicazione, discussione e confronto.

Per la realizzazione degli obiettivi e per consentire la pianificazione degli accordi programmati il Protocollo prevede l’istituzione di un Comitato composto da almeno un rappresentante per ognuna delle parti, che programmerà e approverà le iniziative previste e ogni altra attività utile.

Rappresentante per il MITE sarà il dott. Oliviero Montanaro, Direttore Generale della Direzione generale per la Crescita Sostenibile e la Qualità dello Sviluppo (DG CRESS).

Rappresentante per il Commissariato sarà il dott. Andrea Marin, Direttore amministrativo del Commissariato.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie