News
Festival Variazioni di Genere, ‘A Jurnata ‘e Pulecenella al Castello di Acerra

ACERRA (Na) – Una giornata dedicata alla maschera napoletana per eccellenza, Pulcinella, nella città che gli ha dato i natali. Lunedì 18 ottobre, il Castello dei Conti di Acerra, già sede del Museo di Pulcinella, nell’ambito del Festival Variazioni di Genere, ospiterà “A Jurnata ‘e Pulecenella”, organizzata collaborazione con A. Ge Acerra odv. Laboratori, stage, visite guidate e teatro ragazzi, per un calendario di appuntamenti che dalle 10.30 si protrae fino alle 20.00. Si comincia alle 10.30 con i laboratori sulla tradizione dei burattini e le fiabe, a cura di Gaspare Nasuto. Nel pomeriggio, dalle 16 alle 18 sarà la volta dello Stage Unicorno Laboratorio teatrale per bambini, a cura del Teatro Rostocco. Alle 18, inizia lo spettacolo con “Pulcinella e Cappuccetto Rosso”, il teatro per ragazzi a cura della Domus di Pulcinella. Una delle fiabe più amate da grandi e bambini, in una versione inedita, scritta e interpretata da Gaspare Nasuto, tra i grandi maestri dei burattini di tradizione.

Uno spettacolo divertente che ci lascia pensare ai pericoli che oggi si annidano nel nuovo bosco, la società distratta e i bambini lasciati in rete a navigare. Ma come ogni storia tradizionale, con Pulcinella protagonista, i cattivi non hanno mai vita facile.

Alle 19 si prosegue con una visita guidata al Museo di Pulcinella. E alle 20, grande chiusura per adulti e bambini, con Valerio Apice e il suo Pulcinellesco: un monologo d’attore in maschera, che racchiude un’originale interpretazione della Commedia dell’Arte. Quattro diversi personaggi raccontano l’eterna storia di Pulcinella: servo irriverente, figlio disubbidiente, trasgressore vittima del potere, ma forza vitale in grado di risollevarsi e rinascere, sullo sfondo di una Napoli che svela la sua crudeltà e la sua bellezza. Pulcinellesco è un viaggio attraverso una tradizione napoletana ricca di contaminazioni e reinvenzioni.
Il Festival Variazioni di genere è organizzato dal Consorzio Utòpia, con il contributo del Ministero della cultura, il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Acerra, il patrocinio del Comune di Acerra che ha concesso il Castello dei Conti quale sede ufficiale del Festival e in partnership con Legambiente, Associazione Genitori Acerra, ArcheoClub, La casa di Marinella, Il Museo di Pulcinella di Acerra.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie