Privacy Policy Fondazione Ezio De Felice: la stabilizzazione della Torre di Pisa - Sud Notizie
News
Fondazione Ezio De Felice: la stabilizzazione della Torre di Pisa

NAPOLI – Venerdì 25 marzo riaprono gli eventi in presenza della Fondazione De Felice al Teatro a Palazzo Donn’Anna. Ospite d’eccezione il professore Carlo Viggiani, emerito di geotecnica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, che presenterà la conferenza Senza neanche toccarla. La stabilizzazione della Torre Di Pisa, titolo del saggio pubblicato dalla casa editrice Hevelius (2019).

L’appuntamento inaugura un nuovo ciclo di conferenze sui temi cari alla missione della Fondazione come la conservazione del patrimonio culturale, la museologia, il restauro e l’architettura.

L’incontro aprirà con i saluti di Marina Colonna, Presidente Fondazione Ezio De Felice e Leonardo Di Mauro, Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Napoli e Provincia.

La conferenza riprenderà il racconto di una delle sue esperienze più significative del professore Viggiani, il progetto per la stabilizzazione della Torre di Pisa, al quale ha iniziato a interessarsi sin dal ’63.

L’importanza di un approccio interdisciplinare e la capacità di mettere in campo competenze che vengono da mondi diversi nella conservazione dei beni culturali ha trovato sostanza nella collaborazione fra ingegnere e restauratore, espressione di linguaggio e cultura comuni e di un equilibrato approccio interdisciplinare.

La stabilizzazione della Torre di Pisa, uno dei monumenti più famosi del mondo, ne è la paradigmatica testimonianza.

La conferenza è organizzata con il patrocinio morale l’Ordine degli Architetti PPC di Napoli e Provincia, che rilascerà crediti formativi ai partecipanti interessati (https://www.na.archiworld.it/)

Carlo Viggiani

Carlo Viggiani si è laureato in Ingegneria Civile a Napoli nel 1960. Ha insegnato nelle Università di Pavia, della Calabria a Cosenza, della Basilicata a Potenza e all’Università degli studi di Napoli Federico II. Ha insegnato e tenuto Conferenze e Seminari in molte prestigiose Università Europee, Americane, Australiane, Giapponesi. È stato Direttore della Rivista Italiana di Geotecnica; membro del Comitato Editoriale del Journal of Numerical and Analytical Methods in Geomechanics. È autore di diversi libri e circa 200 lavori scientifici su vari argomenti di Meccanica dei Terreni e Ingegneria Geotecnica. È stato insignito della Bishop Gold Medal for Geotechnical Research dalla Institution of Civil Engineers di Inghilterra e Chairman dello European Committee for Geotechnical Aspects of Earthquake Engineering. I suoi interessi di ricerca vanno dalla teoria della consolidazione alle fondazioni su pali, ed includono le applicazioni dell’Ingegneria Geotecnica alla conservazione dei monumenti e dei siti storici. Presiede il Comitato dell’Associazione Internazionale di Geotecnica che si occupa di “Preservation of Monuments and Historic Sites”. Dal 1990 al 2002 è stato Componente del Comitato Internazionale per la Salvaguardia della Torre di Pisa ed è membro del Gruppo di Sorveglianza e Monitoraggio della Torre. È stato Componente del Comitato Scientifico per il Ponte sullo Stretto di Messina. Ha un’ampia e lunga esperienza di consulenza e progettazione per gli aspetti geotecnici di opere di vario tipo in Italia e all’Estero.

 

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie