News
Gal Terra Protetta, fondi Ue e sviluppo del territorio: appuntamento a Sorrento

SORRENTO (Na) – Informare per avvicinare gli Enti locali e le imprese ai finanziamenti per portare avanti lo sviluppo del territorio: nuovo appuntamento a Sorrento per il Gal Terra Protetta. Nel corso dell’incontro verranno presentati i bandi già aperti e quelli in procinto di partire. Spazio anche all’ascolto del territorio per la preparazione della nuova programmazione. Il ciclo di eventi, denominati “Opportunità per il territorio”, è incentrato infatti sulla presentazione dei nuovi bandi previsti nella strategia di sviluppo locale del Gal e sulle previsioni del nuovo ciclo di programmazione 2023/2027.

Cinque i bandi regionali oggetto dell’incontro:

  • Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole (misura 6.4.1),
  • Contributi per l’avviamento d’impresa per attività extra agricole nelle zone rurali (misura 6.2.1) e
  • Contributi per infrastrutture ricreative e turistiche su piccola scala (misura 7.5.1), con scadenza il 20 febbraio prossimo,
  • Altri due provvedimenti di prossima pubblicazione.

 

L’evento si terrà alle ore 16 e 30 presso la sala consiliare del Comune di Sorrento in piazza Sant’Antonino e sarà fruibile anche sulla pagina Facebook del Gal Terra protetta. Interverranno: Giuseppe Guida, presidente del Gal; Gennaro Fiume, coordinatore del Gal; Massimo Coppola, sindaco di Sorrento. Modererà l’incontro Silvana Gargiulo, responsabile dello Sportello Europa Sorrento. Sono invitati a partecipare rappresentanti degli Enti locali, operatori economici e rappresentanti delle associazioni nonché i cittadini tutti.

Gal Terra Protetta

Il Gruppo di Azione Locale (Gal) Terra protetta è una società consortile a responsabilità limitata che opera dal 2016 e che si occupa della promozione dello sviluppo rurale e del turismo sostenibile nella zona della costiera amalfitana, della penisola sorrentina, dei monti Lattari e delle isole del Golfo di Napoli.

Il Gal Terra protetta incoraggia e sostiene i rappresentanti degli interessi socio-economici locali sia pubblici che privati a riflettere sulle potenzialità del territorio in una prospettiva di sostenibilità, attraverso l’elaborazione e l’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo che comprendono elementi innovativi per il contesto locale e attività di creazione di reti.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie