News
I Fab Four in jazz nell’omaggio discografico targato Forlani/Condorelli
Da sempre le canzoni dei Beatles sono oggetto di studio, rivisitazioni,  interpretazioni, riproposizioni nelle più svariate chiavi musicali. Here, there and the blue – Abbey Roads Stories, il progetto discografico di Sergio Forlani featuring Pietro Condorelli, edito dall’etichetta indipendente  “ Jazz2 Watch ” si muove in questo solco, ma aggiunge atmosfere e arrangiamenti originali ed inediti ai grandi successi dei Fab Four. Un  progetto discografico quindi linguaggio strettamente jazzistico ma anche basato sulla contaminazione tra elementi di jazz, blues, classico ed ECM sound.
I brani contenuti nel cd sono : Lady Madonna; She’s leaving home; I want you;  Day tripper; Here, there and everywhere; Can’t buy me love; For no one; And I love her; It’s only love; Revolution; Free as a bird, decisamente una scelta non scontata, dove la poetica del pianoforte di Sergio Forlani si sposa con il virtuosismo della chitarra di Pietro Condorelli scandito dal ritmo della batteria di Elio Coppola ed impreziosito dal basso di Dario Franco.  Un disco fruibile, un’operazione molto riuscita, un po’ come andare  a recuperare gemme nascoste nel vastissimo repertorio dei Beatles

Sergio Forlani  ci racconta il progetto

Forlani – Condorelli. Quando e come avviene il vostro incontro artistico?

L’incontro artistico tra me e il Maestro Pietro Condorelli avviene un anno fa, più o meno in occasione della presentazione del mio ultimo cd fusion STILL GROUND. Due amabili chiacchiere sui rispettivi progetti futuri da provare a realizzare, e tra questi uno a sfondo jazz sui Beatles (da sempre un mio vecchio sogno nel cassetto) che con mio enorme piacere trova da subito riscontro positivo da parte del Maestro. A gennaio di quest’anno ci siamo poi risentiti per iniziare a pianificare il progetto sotto tutti gli aspetti, concordando sul fatto che non bisognasse far passare troppo tempo per la sua messa in atto.

Tra la vastissima produzione dei Beatles, come è avvenuta la scelta dei brani?  Secondo quali criteri  è avvenuta la scrematura?

Sulla scelta dei brani da inserire nel progetto ci siamo trovati entrambi d’accordo sul non riproporre gli hits dei Fab Four gia riarrangiati in chiave jazz da tantissimi altri nostri colleghi, ma piuttosto di dare giusto spazio tra gli altri a brani come It’s only love e I want you (meno conosciuti) ma che si prestassero egualmente a ciò che fosse nostra intenzione attuare a livello di arrangiamento.

Secondo voi come sarà accolto il vostro lavoro dai beatlesiani puri e duri?

Buona parte del pubblico dei Beatles è chiaramente legato alle versioni originali delle loro canzoni, e come si fa a dargli torto data la forza artistica ed intrinseca che queste canzoni hanno espresso nei decenni. Ma in HERE, THERE…and BLUE, il Maestro Condorelli ed io ci siamo concessi una sfida: abbiamo provato a fondere il suo eccelso stile jazzistico sullo strumento con il mio approccio al piano non sempre strettamente jazz ma spesso contaminato da elementi di blues, classico, musica leggera e quant’altro. E quindi crediamo che il risultato finale non dispiaccia persino ai beatlesiani duri e puri, anzi..

Raccontateci qual è la linea artistica dell’etichetta indipendente che ha prodotto il cd.

L’etichetta Jazz 2 Watch si ripropone innanzitutto di dare voce a chi merita di essere rappresentato pur non essendo nel proprio contesto. Ovviamente si tratta di un’etichetta molto jazz oriented che però oltre al jazz tratterà anche musica d’autore a vari livelli come i cantautori, la musica etnica, il rap e quant’altro, non escludendo tipi di interventi su giovani talenti che non si occupino esclusivamente di jazz.


Parliamo di cose pratiche. Siamo vicini a Natale e regalare musica è sempre una buona idea. Come possiamo fare per acquistare un cd da trasformare in un gradito regalo?

Siamo assolutamente d’accordo, regalare buona musica a Natale o in qualunque periodo dell’anno è sempre cosa buona e giusta, specie considerato il momento che stiamo vivendo. Nella fattispecie è possibile acquistare fin da adesso il supporto cd Sergio Forlani featuring Pietro Condorelli “HERE, THERE…and BLUE (Abbey road stories)” presso Fonoteca in via Morghen al Vomero, quindi il giorno 14 gennaio 2023 presso Mantovanelli Art Caserta in occasione di un live in quartet, il giorno 22 gennaio presso Bourbon Street Napoli in occasione della presentazione ufficiale del cd, nonché il 9 febbraio presso Fonoteca in occasione dello showcase con concerto live. Buona musica, buon Natale a tutti con i Beatles e…acquistate “HERE, THERE…and BLUE(Abbey road stories).

 


https://youtu.be/62Zk9hSyVoM

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie