News
Il Comune celebra i suoi 110 anni e 50 dalla scomparsa del Sindaco Moscati

PONTECAGNANO FAIANO (Sa) – Giornata all’insegna della memoria e della cultura a Pontecagnano Faiano. Questa mattina sono iniziate le celebrazioni per il 110esimo anniversario del Comune e del 50ennale dalla scomparsa del primo Sindaco Amedeo Moscati.

Diversi i momenti previsti nel ricco programma: dalla deposizione della corona di alloro sulla tomba del Fondatore, avvenuta presso il cimitero cittadino, a quella adagiata presso l’epigrafe del primo Consiglio Comunale. A seguire la prolusione del cerimoniere Alessandro Basso, il saluto istituzionale del Presidente del Consiglio Comunale Dario Vaccaro e l’allocuzione celebrativa del Sindaco Giuseppe Lanzara.

Significativo anche il momento dell’intitolazione del Comando di Polizia Municipale all’agente Vincenzo Pettinati, deceduto in servizio nel lontano 1954. Insieme ai rappresentanti della famiglia dell’ex vigile, al Comandante Francesco Lancetta, al Vice Sindaco Michele Roberto Di Muro ed al Sindaco Giuseppe Lanzara, anche l’Assessore Regionale alla Sicurezza Mario Morcone. Altrettanto commovente l’intitolazione del Piazzale Centola alle Tabacchine, alla presenza dell’Onorevole Piero De Luca. Sul tema, un interessante convegno con Lucia Zoccoli, promotrice della Scuola Estiva delle Donne e Maria Rosaria Pellizzari, docente di Storia delle Donne e Studi di Genere dell’Unisa, Adele Triggiano, Assessore alla Cultura, ed il Primo Cittadino Giuseppe Lanzara.

La giornata prosegue con il convegno dal titolo: Ai vestiboli della luce – A. Moscati, l’uomo e la sua epoca con, fra gli altri, la Direttrice del Museo Nazionale di Pontecagnano Faiano (luogo che ha ospitato l’evento) Luigina Tomay, il Presidente della Società Economica della Provincia di Salerno Antonio Guariglia ed il Presidente Società Salernitana Storia Patria Giuseppe Cacciatore, nonché gli eredi della famiglia Moscati, nelle persone di Fabrizio ed Emma.

Da segnalare la presenza di Don Antonio Pisani, che ha proceduto alle dovute benedizioni presso il Municipio ed il Comando della Polizia Locale. “La memoria è il bene più prezioso da potere e dovere trasmettere ai figli di questa comunità, ai quale abbiamo l’obbligo di veicolare il messaggio che siamo tutti debitori ai nostri avi perché è grazie a loro che siamo dove siamo e siamo quello che siamo. Grazie a tutte le autorità militari – Guardia di Finanza, Carabinieri ed Esercito- agli Amministratori degli alltri Comuni, alle Associazioni, agli alunni dell’I.C. Eleonora Pimentel Fonseca ed ai membri della società civile per aver partecipato in massa ad un momento che denota il nostro attaccamento alla Città”, ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Lanzara.

Gli auguri per entrambe le ricorrenze celebrate oggi sono arrivati, in forma scritta e verbale, dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, dalla Ministra per le Pari Opportunità Elena Bonetti, dal Presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca, dal Prefetto di Salerno Francesco Russo e dall’Arcivescovo Metropolita Mons. Andrea Bellandi.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie