Privacy Policy Il Premio Ubu Massimiliano Civica apre la stagione del Teatro Civico 14 - Sud Notizie
News
Il Premio Ubu Massimiliano Civica apre la stagione del Teatro Civico 14

CASERTA – Al via sabato 1° ottobre alle 20.00 la quattordicesima stagione del Teatro Civico 14 (all’interno di Spazio X – via F. Petrarca 25 P.co dei Pini, Caserta) con Scampoli da Robert Mitchum ad Andrea Camilleri, conferenza-spettacolo di e con Massimiliano Civica per la produzione del Teatro Metastasio di Prato, in scena anche domenica 2 ottobre alle 18.00. Una serata a metà strada tra una crestomazia di detti memorabili e il ‘Forse non tutti sanno che…’ della Settimana Enigmistica: il regista Massimiliano Civica racconterà aneddoti, pensieri ed episodi della vita di alcuni protagonisti del mondo del teatro e del cinema. Robert Mitchum, Roberto Rossellini, Jerry Lewis, Emanuele Luzzati, Andrea Camilleri: attraverso le vite di questi e di altri uomini di spettacolo si tenterà di tracciare il ritratto dei nostri artisti ideali, modelli forse irraggiungibili ma proprio per questo ‘esemplari’.

Massimiliano Civica torna al TC14, dopo aver portato in scena sul palco della sala casertana L’emozione del pudore nel 2020 e L’angelo e la mosca lo scorso anno, con uno spettacolo che conduce il pubblico in un viaggio tra aneddoti, frasi, citazioni, stralci di lettere di alcuni dei più noti protagonisti del mondo del teatro e del cinema, per raccontare, anche attraverso le sue esperienze, un nuovo punto di vista sul mondo teatrale che mette in relazione gli artisti con il pubblico.

Massimiliano Civica, docente e regista teatrale Premio Ubu e ex direttore artistico del Teatro della Tosse di Genova, terrà negli stessi giorni – 1 e 2 ottobre – il suo seminario pratico di scrittura teatrale “Chi l’ha scritto?”, durante il quale, partendo da esperienze, opinioni e ricordi personali, i partecipanti lavoreranno sulla scrittura di brevi monologhi e dialoghi su temi, argomenti e situazioni proposti dall’artista. Queste composizioni saranno poi subito “testate” sulla scena, attraverso letture e piccole messe in scena realizzate dagli stessi partecipanti: in questo modo ne verrà verificata la “tenuta” teatrale, cioè la capacità dei testi di destare e mantenere la curiosità e l’attenzione di un pubblico. I singoli materiali testuali così prodotti saranno poi sottoposti ad una revisione collettiva, per scoprire insieme i trucchi, le tecniche e i segreti di quell’arte particolare che è la drammaturgia.

Per partecipare: organizzazione@teatrocivico14.org

La stagione prosegue sabato 8 e domenica 9 ottobre con Nevrotika vol. 7-8-9 scritto e diretto da Fabiana Fazio, anche in scena con Valeria Frallicciardi e Giulia Musciacco, spettacolo che chiude la trilogia sulle nevrosi mette in scena, con uno sguardo ironico, tagliente ed esorcizzante, i vari aspetti di questo “moderno disagio”.

Tutte le info sulla stagione su www.teatrocivico14.it –  info@teatrocivico14.it

MUTAMENTI/TEATRO CIVICO 14

Mutamenti/Teatro Civico 14 è una Compagnia Teatrale per le nuove generazioni fondata nel 2005. Si occupa di produzione di spettacoli e organizzazione di eventi, svolge laboratori di formazione teatrale e di teatro sociale in scuole, centri socio-educativi e tutte quelle realtà che operano nel campo del disagio come carceri, centri anziani, enti e strutture che si occupano di disabilità psichica e motoria.

Si occupa anche di cinema, producendo corti e documentari.

Forte l’impegno civile e sociale di Mutamenti che nella produzione dei suoi spettacoli da sempre punta su tematiche che hanno una forte implicazione con la realtà contemporanea: la follia, la camorra, l’oppressione dei media senza dimenticare le favole e il mondo dei bambini, con la forte convinzione che l’educazione e la crescita delle nuove generazioni passi per forza di cose da uno strumento immediato e significativo come il teatro.

Dal dicembre 2009 Mutamenti fonda e gestisce il Teatro Civico 14, uno spazio multidisciplinare di 80 posti. Da luglio 2016 trasferisce tutte le sue attività nel nuovo spazio a cui dà vita, Spazio X, un hub multidisciplinare di 600mq sempre a Caserta.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie