News
Inaugurata la nuova area di stazionamento di tutta la flotta Bus Italia

CAVA DE’ TIRRENI (Sa) – Con la benedizione di don Rosario Sessa, questa mattina, giovedì 17 giugno, alle ore 9.00, è stata ufficializzata l’attivazione della nuova area di stazionamento di tutta la flotta dei mezzi di Bus Italia nella area (ex Metropark) acquisita dalla Metellia Servizi, in via Principe Amedeo adiacente la stazione ferroviaria.

La cerimonia si è svolta alla presenza del Sindaco Vincenzo Servalli, l’Amministratore di Bus Italia in Campania, Antonio Barbarino, il vice sindaco Nunzio Senatore, l’Assessore ai Trasporti Antonella Garofalo, l’Assessore Armando Lamberti, il  Presidente di Metellia Servizi, Giovanni Muoio, Consiglieri comunali, dipendenti e sindacalisti di Bus Italia.

“Abbiamo raggiunto due risultati – sottolinea il Sindaco Vincenzo Servalli – dare dignità ai lavoratori di Bus Italia che ora hanno un’area dedicata e strutture per lo stazionamento dei bus e questo ci consente di liberare il trincerone che sarà oggetto a breve dei lavori per la completa riqualificazione e diventerà un nuovo boulevard cittadino. Abbiamo messo ordine nel sistema dei trasporti urbani che vede l’attivazione di un interscambio tra sosta urbana, trasporto pubblico e ferrovia.

“Un’area strategica che consente una intermobilità auto, bus, treno – dice Antonio Barbarino, Amministratore Bus Italia – per il momento non consente l’accesso all’utenza ma in prospettiva potrà diventare un capolinea aperto anche al pubblico”.

Il progetto dell’Amministrazione Servalli, dopo una interlocuzione con Ferrovie dello Stato, proprietaria dell’area durata oltre tre anni,  ha reso possibile la realizzazione da parte di Metellia Servizi, (azienda partecipata interamente dal Comune di Cava de’ Tirreni) di 84 posti auto, del capolinea e deposito degli autobus del trasposto pubblico locale e quello di interscambio per l’università, la sosta di bus turistici, e locali di servizio.

“Stiamo lavorando con Metellia e Bus Italia – dichiara l’Assessore ai Trasporti Antonella Garofalo – per rendere l’area ancora più funzionale e con maggiori servizi al servizio dei cittadini. Un processo complesso perché gli interlocutori sono molteplici, ma il percorso è tracciato”.

Sono interessate da tale spostamento le linee del servizio urbano di Cava de’Tirreni (linee n.60-61-64-65-66-67) e la linea universitaria n.84 Cava-Università.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie