News
Innovative a Dinner in The Sky, la cucina partenopea di mare vola alto

NAPOLI – Venerdì 4 giugno, dalle 12.45 alle 15, si pranza ad alta quota con Dinner in The Sky e la cucina verace e innovativa di Giuseppe Scicchitano patron di Innovative ‘a Figlia d’ ‘o Marenaro. Il ristorante sospeso tra cielo e terra che arriva a Napoli dal 2 al 6 giugno, ospita la cucina di Innovative il locale nel cuore di Napoli, custode della tradizione gastronomica partenopea con un’anima contemporanea.

Una food experience unica a 50 metri di altezza, a cui si aggiunge lo spettacolo del serving a cui il ristorante partenopeo ha abituato i suoi ospiti. Gamberi, calamari, plancton e molluschi, queste le materie prime freschissime che entrano nel menu costruito per l’occasione dal giovane Giuseppe accompagnate dai vini di Feudi di San Gregorio: Pietracalda,  Fiano di Avellino DOCG per antipasto e primo, Cutizzi, Greco di Tufo DOCG  per il secondo, Privilegio, Irpinia Fiano Passito per il dolce

Si parte dalla Cheesecake Maria con gambero rosso e fresella ripassata e si continua con un primo piatto a base di Riso Acquerello al plancton marino e trasparenza di calamari e molluschi. Il secondo è una vera sorpresa di gusto come il nome che porta: ‘A Meraviglia con calamaro in porchetta, bacon croccante e spezie aromatiche. Infine il dolce, Curniciello con crema di camomilla allo Strega su tegola di frolla napoletana.

Innovative è il nuovo progetto di ‘a Figlia d’ ‘o Marenaro, lo storico ristorante partenopeo di Assunta Pacifico. È un’intuizione di Giuseppe Scicchitano, 30 anni, figlio di Assunta, cresciuto tra le cucine di famiglia e mosso da una forte vocazione ad immaginare e osare nuove imprese.

Dinner in The Sky arriva per la prima volta a Napoli dal 2 al 6 giugno ed è organizzato da W.I.P. Communication di Vincenzo Moriello e Vittorio Piccirillo con Dinner in The Sky Italia di Stefano Burotti e con la partecipazione di Kimbo, platinum sponsor e di Pepsi Max gold sponsor. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno in conformità con tutte le norme anti Covid per offrire un’esperienza unica e sicura.

Dinner in The Sky è una piattaforma da 5 tonnellate che sale fino a 50 metri di altezza sollevata su 16 cavi di acciaio da una gru da 120 tonnellate. Al centro c’è un tavolo per 22 ospiti che sono assicurati alle poltrone da imbracature comode e sicure. Un team di tecnici è sempre presente a bordo. Prima di salire sulla piattaforma, gli ospiti vengono accolti con un aperitivo di benvenuto nel Village allestito alla base: un salotto open air di design per prepararsi alla grande emozione. Due alla volta, saliranno sulla piattaforma e il personale di sicurezza si occuperà di allacciarli ai sedili, in stile Formula 1. Una volta che tutti avranno preso posto, inizierà un countdown di 10 secondi per salire in quota ad un’altezza di cinquanta metri, dove si svolgerà l’evento.

Il programma gastronomico è senza precedenti: sette chef stellati e il maestro pizzaiolo Franco Pepe che preparerà, per la prima volta al mondo, la pizza a 50 metri di altezza. Gli chef stellati che cucineranno sospesi tra cielo e terra sono Salvatore Bianco de Il Comandante – Romeo Hotel, Adriano Dentoni di La dispensa di Armatore, Domenico Iavarone di Josè Restaurant, Lino Scarallo di Palazzo Petrucci, Francesco Sposito di Taverna Estia, Luciano Villani de La Locanda del Borgo di Aquapetra e Marianna Vitale di Sud Ristorante. Ma non solo. Gli chef di J Japanese Restaurant – Giacomo Ignelzi e Kennedy Garduce – firmeranno una irripetibile sushi experience ad alta quota. La carta dei vini che accompagnerà le cene e i pranzi stellati è firmata da Wine&Thecity che porterà a bordo di Dinner in The Sky sette cantine di eccellenza: Astroni, DUBL, Feudi di San Gregorio, Frescobaldi, Mastroberardino, Cantine San Marzano, San Salvatore 1988.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie