Privacy Policy Nasce il Comitato per lo Schema idrico Basento-Bradano - Sud Notizie
News
Nasce il Comitato per lo Schema idrico Basento-Bradano

GENZANO di LUCANIA (Pz) – Si è svolto  presso la sala Consiliare del Comune di Genzano di Lucania, un incontro organizzato dalle Associazioni Agricole aderenti a Agrinsieme di cui fanno parte CIA Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e A.C.I. Agroalimentari e le Organizzazioni Sindacali di Categoria Edili e Agro-Industria di Cgil Cisl e Uil, e una rappresentanza dell’Associazione Culturale Bradano, e i Sindaci di Genzano, Banzi, Palazzo San Gervasio, Tolve, Oppido Lucano, Acerenza e Irsina. Al centro la discussione sullo stato dei lavori che riguardano l’areale irriguo del Distretto G e più in generale degli interventi necessari per il definitivo completamento dello Schema Idrico Basento-Bradano.

Il progetto che prevede il trasferimento della risorsa idrica con una opere di adduzione da realizzare dalla diga del Camastra alla traversa di Trivigno sul fiume Basento, per poi proseguire verso le dighe di Acerenza e Genzano, e da quest’ultima asservire il distretto G che rappresenta un’areale di circa 6.000 ettari di rilevante importanza.

Le Associazioni e i Sindaci presenti all’incontro hanno deciso di dar vita ad un Comitato, il quale, raccogliendo la forte preoccupazione del comparto agricolo e delle Comunita’ dell’alto Bradano rispetto all’approvvigionamento della risorsa idrica nell’area Nord della Basilicata, che oramai assume i contorni di una vera e propria emergenza, chiederà un incontro agli Enti e alle Istituzioni preposte, in modo da richiamare la giusta attenzione verso tali opere e favorire uno proficuo confronto circa gli interventi da realizzare a partire dalle opere mancanti per il vettoriamento dell’ acqua verso le dighe di Genzano e di Acerenza, del collegamento fra questi due invasi, della loro definitiva messa in sicurezza e funzionalizzazione (sono da sempre in esercizio provvisorio) e più in generale per tutte le opere necessarie al completo attrezzamento dello Schema Idrico Basento-Bradano, di cui il Distretto G rappresenta un tassello fondamentale per creare concrete opportunità di sviluppo per il territorio dell’Alto Bradano e per la Basilicata più in generale.

Pertanto, ritenendo prioritario e non più rinviabile il completamento dell’intero Schema idrico Basento-Bradano, dopo quasi cinquant’anni dall’avvio dei primi interventi per la realizzazione dello stesso progetto e dopo aver speso fino ad oggi risorse per circa 800 milioni di Euro, il Comitato proporrà di inserire tutti gli interventi necessari al completamento dello Schema Irriguo Basento-Bradano, nell’ambito della programmazione regionale affinché si possano intercettare in questa fase particolarmente feconda le risorse necessarie a partire da quelle assegnate dall’UE e previste nel PNRR.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie