Privacy Policy Occupazione suolo ad Aversa, Confcommercio invoca la proroga - Sud Notizie
News
Occupazione suolo ad Aversa, Confcommercio invoca la proroga

AVERSA (Ce) – Occupazione di suolo pubblico ad Aversa, i commercianti invocano una proroga delle autorizzazioni. Per molti di loro i permessi, concessi dal Comune durante l’emergenza sanitaria, sono infatti scaduti da qualche mese e non ancora rinnovati.

‘Ciò che auspichiamo – spiega l’avvocato Raffaele Oliva, delegato cittadino di Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) Confcommercio Aversa – è ottenere pari opportunità lavorative per tutte le attività commerciali della città. L’amministrazione comunale sostiene infatti di voler ridurre la presenza di sedie e tavolini all’aperto per ragioni di ordine pubblico e viabilità ma fino ad oggi non si è mai verificato alcun episodio di mala movida riconducibile all’occupazione di suolo pubblico. Al contrario. I commercianti con la loro presenza rendono le strade più sicure, più curate e più vive con ripercussioni positive non soltanto per le attività ma anche per il territorio. La movida selvaggia va contrastata, a nostro avviso, intensificando i controlli delle forze dell’ordine in strada, attivando la ztl e non imponendo limitazioni e restrizioni ai commercianti che non sono in alcun modo responsabili di episodi o atti di violenza che si verificano in città. Restrizioni che peraltro non solo non risolvono il problema della mala movida, come già verificato da Confcommercio in altre città, ma innescano anche un meccanismo di concorrenza sleale tra gli esercenti. Nel corso del consiglio comunale aperto di ieri abbiamo registrato spiragli di apertura da parte dell’amministrazione, siamo fiduciosi che il dialogo possa portare ad una soluzione condivisa in tempi brevi’.

‘Fipe Confcommercio – aggiunge il presidente provinciale Giuseppe Russo – ha chiesto un incontro con il sindaco, l’assessore al ramo e il comandante della Polizia municipale per analizzare le proposte della categoria. La concessione di spazi da destinare all’occupazione di suolo pubblico, come abbiamo avuto modo di appurare durante la pandemia, rappresenta ormai un elemento imprescindibile per l’attività dei pubblici esercizi che sono consapevoli peraltro anche del loro ruolo di sentinelle sul territorio soprattutto sul piano della sicurezza’.

‘In un momento di profonda crisi come quello che stiamo vivendo – precisa il presidente provinciale di Confcommercio Caserta, Lucio Sindaco – il nostro auspicio è che il Comune di Aversa intervenga in modo tempestivo per supportare le realtà imprenditoriali che con il loro lavoro contribuiscono al decoro e al controllo degli spazi pubblici. In assenza di una proroga delle concessioni, si assisterà inevitabilmente ad un peggioramento della situazione. Confidiamo pertanto in una risposta costruttiva e decisa che possa portare alla risoluzione del problema’.

 

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie