News
‘Open festival’, da venerdì 11 a domenica 13 giugno Ercolano nei luoghi e nell’arte

ERCOLANO (Na) – Ercolano riapre le sue porte all’arte, alla musica e allo spettacolo dal vivo accogliendo, da venerdì 11 a domenica 13 giugno 2021, la III edizione di “OPEN FESTIVAL– Ercolano nei luoghi e nell’arte”. La rassegna, ideata da La Bazzarra e organizzata dal Comune di Ercolano, con la direzione artistica di Gigi Di Luca e cofinanziata dalla Regione Campania (Poc Campania 2014 – 2020), si terrà nei luoghi simbolo della città vesuviana come il Parco Urbano del Miglio d’ Oro, Villa Campolieto e il parco “Amedeo Maiuri” presso gli Scavi archeologici.

La valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale della città, insieme alla condivisione degli spazi pubblici, è al centro di questo progetto che ospiterà le esibizioni di Teresa De Sio, Antonio Onorato, Tony Esposito, Compagnia Piccolo Nuovo Teatro, Synaulia, Titti Nuzzolese, Luna Janara. E ancora, performance di body painting a cura di Weronique Art e Mariateresa D’Avino, un laboratorio di arte circense a cura di CircoBus, visite guidate al centro storico e alla Basilica di Pugliano, l’escursione naturalistica alla Valle dell’Inferno (Vesuvio), spettacoli con trampoli, fuochi ed effetti pirotecnici.

“Aprirsi è innanzitutto un esercizio della mente, di volontà, di determinazione e di resistenza alle chiusure mentali, alle paure e ai pregiudizi. Open Festival, con la sua apertura verso la bellezza e l’arte, si insedia per la prima volta a Ercolano con un week end pieno di proposte multidisciplinari. Concerti, teatro, spettacoli per famiglie, suoni e danze dell’antica Roma e del Vesuvio. Percorsi e incontri necessari per ri-aprire luoghi storici a spettacoli dal vivo”, sottolinea l’ideatore e direttore artistico Gigi Di Luca.

“Open Festival rappresenta il modo migliore per ripartire. Tre giorni per scoprire o riscoprire Ercolano attraverso la musica, l’arte e la cultura, in location all’aperto in tutta sicurezza, per garantire la tutela della salute degli artisti e degli spettatori. Un modo per ritornare a stare insieme, ripartendo dalla nostra straordinaria bellezza”, dichiara il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto.

Dopo il successo delle due precedenti edizioni che si sono svolte a Torre del Greco, Open Festival approda quest’anno nella città fondata secondo la leggenda da Ercole nel 1243 a.C. e distrutta dall’eruzione del Vesuvio del 79 (patrimonio dell’umanità UNESCO).

Partendo dal bisogno collettivo di riappropriazione dei luoghi simbolo di Ercolano per destinarli a spazi per la cultura, soprattutto in questo periodo storico di chiusure, distanziamento sociale e restrizioni, il festival presenta un programma per tutte le fasce di età, a ingresso gratuito e nel pieno rispetto della normativa anti-Covid vigente.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie