News
Oscar Green 2020: vincono i salernitani Morese, Quaranta e Ferro

SALERNO – Carta realizzata con l’aglio, caciobond, una bottega del “buon vivere”. Sono le idee innovative premiate da Coldiretti Giovani Impresa Campania per l’Oscar Green 2020, il riconoscimento che mira a valorizzare idee e prodotti lanciati sul mercato da giovani imprenditori che, per affermarsi, hanno scelto il settore dell’agricoltura. “Nonostante il momento di difficoltà dovuto all’emergenza Covid, la voglia di fare e la creatività dei giovani agricoltori non si ferma – commenta Vito Busillo, presidente di Coldiretti Salerno – Oscar Green ogni anno racconta le storie di agricoltori protagonisti di un’agricoltura sempre più innovativa e sostenibile. E anche quest’anno i nostri giovani imprenditori hanno lanciato idee e progetti vincenti”.

Sono tre i salernitani vincitori. Per la categoria Campagna Amica ha vinto Raffaele Morese dell’azienda agricola e zootecnica omonima di Pontecagnano Faiano con il progetto “Caciobond”, grazie al quale nella fase di lockdown è stato possibile trovare uno sbocco al latte prodotto e invenduto a causa della contrazione degli ordini. Per la categoria Fare Rete si è aggiudicato il riconoscimento Gianluca Quaranta dell’azienda agricola Alburni Natura di Sicignano degli Alburni con il progetto “La bottega del buon vivere”, che mette insieme produttori agricoli ed agroalimentari dell’area interna del Sele-Tanagro per consentire a micro aziende di arrivare sul mercato ottimizzando logistica e strategia di marketing. Infine, per la categoria Impresa 5.Terra ha vinto l’idea di Rosa Ferro dell’azienda agricola Il Dono dell’Erba di Battipaglia con il progetto “Carta di tunica d’aglio”, ricavata dagli scarti derivanti dalla lavorazione dei bulbi mischiandoli con acqua e amido di mais. La carta, oltre ad essere rifiuti zero, nasce già bianca, ma può essere colorata con pigmenti naturali.

Il direttore di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano, plaude con entusiasmo a questo risultato: “Siamo orgogliosi della vittoria dei nostri agricoltori, per il grande lavoro che svolgono ogni giorno e per l’innovativa progettualità che sono capaci di esprimere. Il concorso Oscar Green è un grande momento di confronto da cui emerge la capacità del nostro tessuto imprenditoriale di rinnovarsi e portare avanti nuove idee”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie