Privacy Policy Palazzo Italia: verso la ripresa del collegamento bus Italia-Romania - Sud Notizie
News
Palazzo Italia: verso la ripresa del collegamento bus Italia-Romania

POTENZA – La linea di collegamento bus Italia-Romania delle Autolinee Caivano, con partenza da Picerno e Potenza, interrotta a seguito della pandemia, sarà presto ripristinata con benefici diretti sulla promozione degli scambi commerciali e del turismo in Basilicata. A Palazzo Italia Bucarest i titolari dell’azienda di trasporto che ha sede a Picerno hanno presentato i nuovi programmi di collegamenti con l’istituzione del terminal presso Palazzo Italia.

A conferma del positivo trend di sviluppo delle relazioni tra gli imprenditori privati e Palazzo Italia, c’è il segnale di ripresa di contatti con diverse società Lucane e del Sud che guardano ai Balcani come area ideale per progetti concreti. Oltre alle attività di promozione del made in Italy, dell’agroalimentare e della Cucina Italiana e Mediterranea con l’Associazione Cuochi Italiani, è sempre più attivo il desk dell’internazionalizzazione.

“Come conferma l’ultimo report dell’Ice (Istituto Commercio Estero) – commenta il Giovanni Baldantoni, presidente di Palazzo Italia – l’eccellenza del Made in Italy ha prevalso anche durante la crisi e, numeri alla mano, oggi fa da volano alla ripartenza. Lo scenario presenta meno incertezze. L’analisi condotta dal Rapporto Ice dimostra che le imprese che esportano sono anche più resilienti nella crisi e reattive al cambiamento nella ripartenza. Per sostenere la ripresa – afferma Baldantoni – i servizi di collegamento bus sono essenziali tanto più in Basilicata per l’assenza di un proprio aeroporto oltre che per la nutrita comunità romena residente nella regione e al Sud. Le esportazioni cambiano marcia  con tanti piccoli e micro esportatori e alcuni settori con propensione ai mercato esteri sono ancora da rafforzare ma certamente trarranno benefici dai collegamenti di trasporto di persone e merci”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie