Privacy Policy PASQUA AL GUSTO DI: Pasquale Marigliano, vesuviano di scuola francese - Sud Notizie
News
PASQUA AL GUSTO DI: Pasquale Marigliano, vesuviano di scuola francese

NOLA (Na) – Viaggio di gusto in tre tappe tra le bontà di Pasquale Marigliano per la Pasqua 2022.

La premessa è d’obbligo: parlare di Marigliano significa coniugare nel modo migliore la tradizione locale della pasticceria (siamo nella parte più intima della zona vesuviana, quella che si affaccia verso il Nolano) con la raffinata scuola internazionale. E dico ‘scuola’ perché Pasquale, divenuto con gli anni ‘ambasciatore del cioccolato’ al prestigioso Salon du Chocolat di Parigi, sceglie proprio la Francia per la sua formazione. Nella Ville Lumière apprende un modo di lavorare serio e puntiglioso, basato sull’idea di maître pâtissier ispirata alla figura di Hermé. Da ‘Fauchon’ e ‘Le Notre’ si perfeziona sulla lavorazione della viennoiserie, del pastigliaggio e dello zucchero soffiato, tirato e colato.

Marigliano ha un talento innato, sulla cui base costruisce una professionalità che è la sintesi tra le due culture che danno sapore alla sua esperienza: quella partenopea che richiama i colori e le forme di una terra di contrasti e sfumature, e quella francese che non solo gli ha modellato il carattere e il modo di fare, ma a tutt’oggi ne costituisce la sua peculiarità.

Un percorso ricco di riconoscimenti, a partire da quello dell’Accademia Maestri Pasticcieri Italiani, fondati sulla grande capacità di Marigliano di coniugare il meglio degli ingredienti base con i prodotti tipici del territorio. E la magia della pâtisserie che dal laboratorio si espande e si afferma in Europa, è la migliore conferma di questo matrimonio, ben riuscito nelle sapienti mani di Pasquale, tra radici territoriali e gusto internazionale.

“Il nostro hinterland è una miniera di sapori tutta da esplorare – sostiene Pasquale Marigliano –: basti solo pensare alle infinite possibilità che potrebbero offrire l’albicocca pellecchiella vesuviana, gli agrumi della Costiera, mele annurche, ciliegie e pesche”.

LE COLOMBE

Le creazioni di Pasquale Marigliano sono tutte accomunate dal profondo rispetto dei criteri alla base della vera artigianalità. Le sue Colombe, prive di coloranti e conservanti, nascono dal lievito madre vivo, ottenuto dalla fermentazione naturale di farina e acqua.

La Colomba, segue gli stessi passi del panettone che ha proiettato il maître pâtissier ai vertici delle principali classifiche italiane: il segreto è nella lievitazione lunga, nel miele che prende il posto dello zucchero, nel doppio passaggio in forno. E soprattutto i canditi Ambrosio, realizzati senza anidride solforosa, e il burro Corman. La scelta di materie prime di eccellenza e di ingredienti naturali garantisce ai suoi prodotti non solo sofficità, sapore e profumo ma gli conferiscono un’alta digeribilità, rendendoli unici.

Le Colombe di Pasquale Marigliano non contengono né emulsionanti né conservanti. La presenza di eventuali buchi e alveolature di dimensioni diverse è il segno distintivo che non c’è stata aggiunta di monogliceridi.

LA PASTIERA

La Pastiera è il classico terreno di sfida tutto campano e napoletano, anzi, vesuviano, come testimonia la tradizione del Migliaccio, parente povero del dolce pasquale.

La Pastiera di Pasquale Marigliano è bassa (4 centimetri, come vuole la tradizione), per 24 centimetri di diametro. Né troppo bagnata, né troppo asciutta: umida. Fa fede la consistenza al taglio della fetta che deve racchiudere in sé tutte gli aromi e la freschezza, anche 4 o 6 giorni dopo essere sfornata. Perché la pastiera è come le donne o il buon vino: migliora col tempo (senza esagerare!)

LE UOVA DI PAQUA

Per il raffinato pasticcere, la Pasqua ha un sapore tutto vesuviano. Nei laboratori si lavora a ritmo serrato: l’unica cosa che ha tempi lunghi è la preparazione, delle uova come delle colombe e della tradizionale pastiera, dove le procedure, come gli ingredienti, tutti naturali, rispettano un protocollo rigidissimo.

Da artigiano e delizioso interprete della cioccolateria, Marigliano realizza i gusci delle uova con cioccolato lavorato a mano su pietra lavica vesuviana, da fave provenienti dalla fascia equatoriale (Ghana, Costa d’Avorio, Haiti), la stessa qualità scoperta da Charles Barry nel 1842, che oggi da il nome al principale fornitore della cioccolateria internazionale (dal 2011 Pasquale Marigliano è Ambasciatore per l’Italia del cioccolato Barry Callebaut).

Per la Pasqua 2022 Pasquale Marigliano firma una collezione originale e unica di soggetti che mettono in evidenza il grande estro creativo del maître chocolatier.

Ogni creazione è realizzata con un cioccolato di alta qualità, da fave di cacao attentamente selezionate provenienti dalle migliori piantagioni del mondo. Per la loro lavorazione, Pasquale Marigliano ha dedicato un ambiente separato e refrigerato, dotato di 3 temperatrici distinte per ogni tipo di cioccolato, bianco, al latte e fondente.

Agli appassionati del cioccolato fondente, riserva un cioccolato al 71% di cacao all’aroma di cacao tostato, accentuato da un’intensa nota amara. Agli amanti del cioccolato al latte, un cioccolato al 38% di cacao, al gusto puro e intenso di cacao e latte. Il suo cioccolato bianco, poco zuccherato, sorprenderà per la sua cremosità e il suo sapore di latte caldo.

Le Uova di Pasquale Marigliano non contengono né additivi né aromatizzanti, per un gusto puro e una qualità eccellente.

Pasquale Marigliano
Pasticceria d’Autore dal 1992
Via Fonseca, 146 – Nola (Na)
Via G. D’Annunzio, 23 – San Gennarello di Ottaviano (Na)
Tel. 081 5124639
www.pasqualemarigliano.it
E-mail: info@pasqualemarigliano.it

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie