Privacy Policy Piattaforme B2C, D’Angelo: Negozi protagonisti on line per conquistare il web - Sud Notizie
News
Piattaforme B2C, D’Angelo: Negozi protagonisti on line per conquistare il web

NAPOLI – Centinaia di serrande abbassate, occupazione in calo, settori merceologici completamente cancellati dalla geografia urbana: la rapida evoluzione dell’e-commerce ha messo in ginocchio non solo il negozio di prossimità, ma anche gli esercizi di settori qualificati del made in Italy quali l’arredo, l’abbigliamento e il turismo.

La soluzione c’è: basta incrociare efficacemente le strategie di ‘local marketing’ con le opportunità del digitale. Ci ha pensato, ancora una volta, Roberto D’Angelo, pioniere del web, profondo innovatore che ha creduto nelle potenzialità di Internet.

“In quasi quarant’anni di attività ho venduto e fatto vendere – dice D’Angelo -. Oggi, con la forte spinta della transizione digitale, dobbiamo recuperare i grandi valori legati al nostri prodotti, alla loro identità e modelli produttivi. Declinandoli secondo le opportunità che il web ci offre”.

Una sorta di ‘umanesimo digitale’, che riporta al centro di settori trainanti quali commercio, artigianato e turismo, l’uomo quale protagonista delle relazioni umane che sono alla base di ogni attività economica. E con esso, le vetrine che rappresentano la colonna spinale dei nostri centri urbani.

L’innovativo network multitematico ideato da D’Angelo rappresenta un efficace supporto di business per i negozi fisici: “l’obiettivo delle piattaforme di ‘affiliate marketing’ è di fare incontrare domanda digitale e offerta territoriale – dice l’imprenditore -: recuperando a pieno l’aspetto relazionale del mercato, l’utente – in un’area di confort – visualizza e seleziona prodotti e sevizi, che potrà acquistare in negozio con una scontistica definita dai partner aderenti al circuito. Il tutto, garantito da una forte selezione che operiamo attraverso la verifica dei requisiti dei negozi inseriti”.

Un’operazione che garantisce a monte già una selezione per offrire agli acquirenti i prodotti più idonei alle loro esigenze, con servizi di consulenza e assistenza, e, soprattutto, con una reciprocità dei vantaggi tra venditore e acquirente.

“Le nostre piattaforme, sviluppate anche come canali multimediali – aggiunge D’Angelo -, sono articolate su base regionale per coprire tutto il territorio nazionale. Il nostro servizio B2C, secondo le più innovative linee del della comunicazione integrata al marketing, è rivolto a tutti gli operatori di commercio al pubblico”.

Il primo settore, molto forte e rappresentativo del made in Italy, è quello delle cucine componibili. A breve seguiranno le piattaforme per divani e poltrone, porte e infissi. Dopo un’intensa fase di start-up su tutto il territorio nazionale, seguiranno i settori wine&food, e, pr il prossimo Natale, il comparto giocattoli e arte presepiale.

Roberto D’Angelo è owner di oltre 100 siti registrati nei principali settori merceologici. E, ci scommettiamo, porterà gran parte di questi nel suo nuovo ecosistema digitale.

“Questo nuovo umanesimo digitale rappresenta una grande opportunità per l’occupazione al Sud – conclude l’imprenditore -: a regime, infatti, le piattaforme e la rete di sviluppo con le aziende partner potranno generare fino a mille posti di lavoro specializzati”.

www.rdaconsulting.eu

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie