News
Porti e flotte green, Assarmatori incontra la Vice Ministra Bellanova

ROMA – Il rilancio del trasporto marittimo e i progetti per rinnovare e rendere più efficiente il sistema portuale italiano sono stati al centro dell’incontro che il Presidente di Assarmatori Stefano Messina ha avuto oggi al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili con la Vice Ministra Teresa Bellanova che ha recentemente ricevuto dal Ministro Enrico Giovannini, tra le altre, le deleghe sullo sviluppo dell’intermodalità, l’accessibilità ai porti e lo sviluppo delle zone economiche speciali (ZES), ivi compresi i retroporti.

In particolare Assarmatori ha sottolineato l’importanza che gli investimenti per il settore marittimo, contenuti nella proposta del Governo sulla programmazione complementare al PNRR, siano tutti indirizzati verso gli obbiettivi di un’efficace transizione energetica, un rinnovo green delle flotte e un adeguato sistema di infrastrutture di approvvigionamento.

“Il PNRR può essere il trampolino di lancio per lasciarsi alle spalle la crisi causata dalla pandemia”, ha detto Messina. “Questi investimenti rappresentano quel Piano Marshall che abbiamo invocato da tempo per modernizzare e rilanciare il trasporto marittimo, facendo crescere con esso non solo il sistema logistico nazionale e la cantieristica, ma anche l’intera economia italiana e quindi l’occupazione”.

Un altro tema affrontato con la Vice Ministra è stato quello della situazione della rete infrastrutturale della Liguria, diventata oramai insostenibile per le perdite subite dalle imprese e dalla società civile (danni stimati ad oltre un miliardo di euro), a seguito della gestione dei necessari lavori sulla rete autostradale della Regione. Al riguardo, il Presidente Messina ha chiesto che a questo problema, destinato ad impattare anche sulla competitività dei porti e dei trasporti, venga riconosciuto il massimo livello di priorità ed emergenza per trovare soluzioni operative ed economiche immediate.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie