Privacy Policy PosterArt a cura di Paola Pozzi da venerdì 23 settembre al FrameArsArtes - Sud Notizie
News
PosterArt a cura di Paola Pozzi da venerdì 23 settembre al FrameArsArtes

NAPOLI – Venerdì 22 settembre 2022 alle ore 19:30 presso la galleria FrameArsArtes di Corso Vittorio Emanuele 525, si inaugura la mostra “PosterArt” a cura di Paola Pozzi. Un’esposizione di Manifesti e Poster che coprono il periodo compreso fra agli anni ’50 e i primi anni 2000 realizzati da Haring, Warhol, Depero,Basquiat, Gruau, Cappiello, Boccassile, Grignani, Christo, Aslan, Freres, Commarmond, De Felipe,Dudovich, Lichtenstein, Quarez, Tarras, Nara.

«Le opere non sono pezzi unici ma neanche copie, giacché ognuna è come un elemento di un parto plurigemellare: è un multiplo. Così è risolto il dilemma dell’abisso valoriale tra originale e copia» scrive Adriana Dragoni.

Con PosterArt, la galleria FrameArsArtes vuole richiamare l’attenzione sul potere comunicativo e persuasivo del Poster nei suoi diversi campi d’applicazione. Sin dalla loro prima apparizione, alla fine dell’Ottocento ad oggi, i poster hanno assolto molte funzioni, dalla propaganda politica alla pubblicità, fino a diventare veri e propri oggetti artistici da collezione.

Il manifesto pubblicitario ebbe, in Italia, la sua consacrazione ufficiale nella prima Mostra del Cartellone e della Grafica pubblicitaria tenutasi a Roma nel febbraio-marzo del 1936: il manifesto viene riconosciuto pienamente come una forma d’arte, perfetta espressione della nuova società dei consumi. Di fatto, la pregnanza culturale ed artistica del manifesto pubblicitario era ormai apertamente riconosciuta sia dai committenti delle campagne pubblicitarie che dagli artisti ormai consapevoli dei canoni espressivi fondamentali e dai tanti divulgatori culturali che ormai, a livello internazionale, organizzavano mostre e producevano pubblicistica specializzata.

La mostra di poster e manifesti presentata oggi negli spazi napoletani di FrameArsArtes è particolarmente indicativa della dinamica tra artisticità e pubblicità, perché esplicita, seppure in una necessaria sintesi, le varie tappe di una consapevolezza dell’utilizzo dei codici della pubblicità nei più diversi ambiti sociali.

Le opere resteranno in esposizione fino al 10 ottobre 2022.

www.framearsartes.it

 

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie