News
Presutto (M5s): 40% dei fondi al Sud è solo il punto di partenza

ROMA – “La ripartizione dei fondi del Recovery fund, nella misura del 40% di risorse destinate al sud, può rappresentare soltanto un buon punto di partenza, per la discussione che avvieremo oggi in Senato”. Lo dichiara il Senatore Vincenzo Presutto Vicepresidente commissione parlamentare per il Federalismo Fiscale.

Accolgo le legittime proteste dei Sindaci del Sud Italia, che in queste ore manifestano il proprio disappunto per la scelta di non destinare l’importo originariamente previsto per il meridione del Paese, rivendicazioni che vanno tenute in grande considerazione  – spiega Presutto – il  recovery è stato erogato all’Italia con un importo superiore agli altri paesi proprio per colmare il divario nord-sud. Io amo ragionare in termini di sistema: lo sviluppo del sud è strategico per il nord, affinchè l’italia abbia un economia capace di competere con le altre potenze mondiali. Nord e Sud devono essere competitivi allo stesso modo, senza alcuna contrapposizione ma nel rispetto dei principi costituzionali della coesione e della solidarietà tra i territori e i cittadini”.

Secondo Presutto: “Se i parametri di attribuzione sono stati basati sulle caratteristiche del Sud Italia come capacità di produrre reddito, disparita’ di genere e Inadeguatezza infrastrutturale, non si può che partire da questo per redigere un piano che sia efficace per il rilancio del sistema paese”

Presutto spiega inoltre – “per la ripartizione dei fondi bisogna partire dai LEP (livelli essenziali di prestazioni, per calcolare gli investimenti infrastrutturali necessari a garantirli” – e ancora – “per livellare in alto le condizioni economiche e sociali del Sud. La mia attenzione va soprattutto ai collegamenti intermodali sui porti e le ferrovie”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie