Privacy Policy Primo Maggio: Confsal, in migliaia a Napoli per la "Giornata del lavoro" - Sud Notizie
News
Primo Maggio: Confsal, in migliaia a Napoli per la “Giornata del lavoro”

NAPOLI – Rappresentanti dei lavoratori e delle imprese, insieme, sullo stesso palco, per celebrare il Primo Maggio. È la Giornata del Lavoro di Confsal – Confederazione Generale Sindacati Autonomi Lavoratori che torna in Piazza del Plebiscito, a Napoli, dalle ore 9:30, per un evento dedicato al tema “Insieme per + sviluppo + occupazione + sicurezza: lavoratrici, lavoratori, imprenditori, giovani, pensionati“. Un “fronte del lavoro” unito per affrontare i temi caldi dell’occupazione nel nostro Paese: il Mezzogiorno, i giovani, la sicurezza, il Pnrr, i salari nei settori economicamente più deboli e, non ultimo, la pace.

“Siamo con il popolo ucraino senza se e senza ma. Con l’Italia protagonista, insieme all’Europa, dobbiamo favorire un negoziato che porti a un cessate il fuoco e al ritiro nei propri confini. La pace va perseguita ad ogni costo perché la guerra è nemica dell’uomo, del progresso e dello sviluppo ed è nemica del lavoro, sul quale sono ancora tanti i fronti aperti”, spiega Angelo Raffaele Margiotta, Segretario Generale Confsal annunciando l’evento di domani. “Il Mezzogiorno che si allontana sempre più dal Nord, i giovani che non trovano la dignità del lavoro, i salari bassi nei settori economici deboli, gli infortuni e i morti sul lavoro che non diminuiscono e l’attuazione del Pnrr a cui sono affidate le nostre speranze con il rischio di tante delusioni”, aggiunge Margiotta.

Un evento ‘phygital’ quello promosso da Confsal che vedrà migliaia di persone in piazza Plebiscito, per via delle limitazioni ancora imposte dalla pandemia, e altre decine di migliaia collegate in streaming tramite i canali ufficiali di Confsal: dal sito web confsal.it al canale YouTube, passando per la pagina Facebook della Confederazione.

Dopo l’apertura del segretario generale Confsal, Angelo Raffaele Margiotta, tanti gli interventi previsti in piazza da parte dei Segretari Generali della Confederazione e di molti imprenditori, preceduti dai saluti del Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi; dell’assessore alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione della regione Campania, il Prefetto Mario Morcone. Previsto anche un saluto della ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna; di Cesare Damiano, già ministro del Lavoro e membro del Cda Inail e del segretario generale CESI, Klaus Heeger.

Confsal è un sindacato non ideologico, indipendente, che si ispira al dettato costituzionale, ai valori della Cultura laica progressista e agli insegnamenti della Dottrina sociale della Chiesa. Con settanta Federazioni di categoria, 100 sedi nazionali e 2.000 sedi territoriali, la Confederazione conta poco meno di 1.000.000 di lavoratori nel pubblico e privato impiego e più di 1.000.000 di pensionati. Confsal è per dimensione la seconda confederazione della Cesi, la Confederazione Europea dei Sindacati Indipendenti, all’interno della quale ricopre ruoli di primaria importanza.

 

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie