News
Pronto Soccorso al Policlinico Federico II, interrogazione M5S

ROMA – Pronto soccorso al Policlinico Federiciano, interrogazione ai ministri della Salute, dell’Università e della Ricerca da parte del gruppo M5S di Palazzo Madama. I senatori Pirro, Gaudiano, Vanin, Croatti, Naturale, Romano, Vaccaro, Ferrara, Trentacoste, Presutto, Pavanelli Gallicchio, Donno chiedono “se non si ritenga indispensabile ed urgente disporre l’attivazione di un servizio di pronto soccorso presso la cittadella universitaria del Policlinico ‘Federico II’ di Napoli”. I parlamentari pentastellati chiedono, inoltre, “quali siano i motivi per cui il progetto non trovi accoglimento da parte dei vertici aziendali dell’azienda ospedaliera universitaria Federico II e non si forniscano risposte alle ripetute richieste avanzate dal presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia”.

Secondo i senatori Cinque Stelle “è emersa una grave sottodotazione dei servizi di emergenza nell’area urbana di Napoli, che provoca un insostenibile sovraffollamento dell’ospedale ‘Cardarelli’, come pure di altri nosocomi cittadini – scrivono nell’interrogazione -. Il Policlinico universitario, nonostante l’ampiezza dell’offerta, non dispone di un servizio di pronto soccorso e dunque non vi è possibilità di accesso diretto per gli ammalati (fatta eccezione per il solo pronto soccorso ostetrico e per gli accessi disciplinati dalla centrale operativa cardiologica per il laboratorio di emodinamica); è questa un’eccezione unica in Italia – sottolineano i senatori -, in quanto anche l’Azienda ospedaliera universitaria ‘L. Vanvitelli’ sta attrezzando il pronto soccorso. La circostanza è ancor più incomprensibile – concludono gli esponenti M5S – alla luce del fatto che la pandemia ha evidenziato che i professionisti sanitari necessitano di una formazione pratica all’emergenza”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie