Privacy Policy Romano (Zes): "La semplificazione è il motore della Zona Economica Speciale - Sud Notizie
News
Romano (Zes): “La semplificazione è il motore della Zona Economica Speciale

TORRE ANNUNZIATA (Na) – “Il sito di Novartis con il suo Campus è la plastica rappresentazione della capacità di attrazione di investimenti esteri nella nostra Zona Economica Speciale. In tale ottica, semplificazione dei processi e sburocratizzazione, su cui siamo pienamente impegnati, rappresentano aspetti chiave per garantire la competitività del nostro territorio. L’attrattività della ZES è oramai pienamente tangibile”. Lo ha detto oggi l’avvocato Giosy Romano, commissario straordinario del Governo delle Zes in Campania, in occasione della visita al Torre Innovation Campus Novartis di Torre Annunziata di Monika Schmutz Kirgöz, Ambasciatrice di Svizzera in Italia, Malta e San Marino, a cui hanno partecipato le delegazioni della Regione Campania (Valeria Fascione e Antonio Marchiello), dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Napoli (Maria Cristina Gagliardi e Stefano Ducceschi), della Camera di commercio italiana per la Svizzera (Monica Dell’Anna) e del Consolato Onorario di Svizzera a Napoli (Raffaella d’Errico).

Nel corso dell’incontro Maria Cristina Gagliardi (consigliere delegato dell’Odcec di Napoli, presieduto da Eraldo Turi) ha sottolineato che “l’iniziativa rientra in una più ampia e articolata linea di azione promossa dai commercialisti partenopei, attraverso la commissione di studio Zes volta a promuovere e diffondere i vantaggi che derivano dall’utilizzo di questo istituto così da attrarre investitori esteri e nazionali in queste aree. A breve, infatti, verrà siglato un protocollo d’intesa tra l’Odcec di Napoli e il commissario straordinario Romano”.

Per Valeria Fascione (assessore regionale alla Ricerca, Innovazione e Start up), “è stata una giornata importante per i rapporti Campania-Svizzera, che ha consolidato una relazione commerciale già forte nei settori chiave della nostra economia come agrifood, Scienze della vita e aerospazio. La visita al Campus Novartis di Torre Annunziata dell’Ambasciatrice Monika Schmutz Kirgöz ha chiamato a raccolta tutti gli attori chiave del territorio, ponendo le Scienze della Vita al centro di un percorso strategico per il miglioramento della qualità della vita, l’attrazione di talenti e investimenti e il potenziamento di partenariati tecnologici e innovativi sempre più stabili. Il polo internazionale di Novartis a Torre Annunziata rappresenta per la Campania un luogo di eccellenza nella ricerca e nella produzione e proprio da qui possono partire e consolidarsi le linee di sviluppo delineate oggi”.

L’Assessore alle Attività Produttive Antonio Marchiello ha evidenziato che “la Novartis è una multinazionale svizzera leader nello sviluppo e nella produzione di terapie ad alto coefficiente di innovazione per le numerose aree terapeutiche, come le neuroscienze, le patologie cardiovascolari e l’oncologia: da qui, ogni giorno partono milioni di farmaci in forma solida destinati a curare pazienti in quasi tutto il mondo. Il sito di Torre Annunziata (150 mila mq), raccontato dalla appassionata voce del Site Head Sabino di Matteo e dal suo Team, rappresenta un’eccellenza in termini non solo di performance ma anche di contesto professionale altamente stimolante, che vede nelle proprie persone – circa 1000 persone tra dipendenti e indotto – il vero cuore pulsante e il valore aggiunto di questa grande macchina per l’innovazione. La Regione si pone accanto a simili realtà – e non a caso ha rimarcato numeri così importanti -, perché in questa logica pubblico e privato fanno sponda nell’interesse del territorio”.

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie