News
Torna il Convivio: cultura e stile di vita della Dieta Mediterranea

NAPOLI -Martedì e Mercoledì, 16 e 17 Novembre, torna il Convivio Mediterraneo®, format registrato nel 2013 dalla Fondazione ITS BACT, che ha l’obiettivo di mobilitare e mettere in rete i soggetti determinanti e di stimolare la cultura e la partecipazione allo stile di vita e di alimentazione della Dieta Mediterranea. Dopo un anno di stop a causa della pandemia da Covid-19 che ha stravolto l’intera popolazione mondiale, ritorna la Rassegna sulla cultura gastronomica della Dieta Mediterranea, e lo fa dedicando la 14esima edizione proprio al tema della resilienza e della ripresa post pandemia nelle destinazioni turistico-culturali del bacino del Mediterraneo.

Obiettivo di questa due giorni è la costruzione in Campania di alcune basi per la nascita di una Next generation di salvaguardia, valorizzazione turistica e rivitalizzazione di un patrimonio culturale immateriale dell’umanità (Unesco 2010), stile di vita e di alimentazione e fondamento di un modello di sviluppo della regione dove è stata scoperta, studiata e diffusa la Dieta Mediterranea. Un modello rivelatosi più che mai attuale, durante e dopo la pandemia da Covid 19 che ancora stiamo subendo e vivendo.

Docenti accademici, esperti del mondo del lavoro, ambasciatori della Dieta Mediterranea, istituzioni ed enti locali si riuniranno per discutere dell’impatto che la pandemia ha avuto non solo sulla nutrizione e sulla salute, ma anche sulle filiere afferenti gli ambiti di competenza dell’ITS BACT, ovvero l’istruzione, la cultura, il turismo, l’ambiente, il paesaggio, il cinema e l’audiovisivo.

E’ possibile seguire la diretta streaming, disponibile anche dopo il live, sulla pagina Facebook di Fondazione ITS BACT e sul sito www.conviviomediterraneo.it). Si parte IL 16 Novembre alle ore 14, con un ciclo di webinar. Esperti del cluster ITS offriranno alcuni spunti di riflessione sugli aspetti sociali, nutrizionali, salutari e ambientali della Dieta Mediterranea, sull’avvento del turismo delle destinazioni e sulle nuove frontiere tecnologiche nella conservazione e nella valorizzazione del paesaggio dell’identità del Mezzogiorno, nonché sul comparto agroalimentare campano.

A seguire, alle ore 15.30 il focus group su un nuovo profilo di chef che si affaccia in Europa, il Gastro Engineer, una figura che il Nord Europa ha proposto di introdurre nei repertori delle qualifiche e nei mercati, nella consapevolezza dell’importanza dell’alimentazione per a longevità e per il benessere della popolazione.

La giornata del 17 Novembre si aprirà alle ore 10 con il ParvaKino Fest, un Festival cinematografico di narrazione, nella dimensione del cortometraggio, non solo il cibo nel cinema, ma una cultura e una pratica di resilienza che il settore culturale di tutto il mondo ha messo in atto per mantenere in vita qualcosa che necessita, forse più di altri, dell’interazione tra persone.

Nel pomeriggio (start ore 16) la tavola rotonda per riportare sotto i riflettori il Food Act Campania: un processo e uno strumento negoziale incompiuto che il momento attuale ha dimostrato essere uno strumento fondamentale per la resilienza e la ripresa di tutte le filiere produttive connesse alla dieta mediterranea. Il documento, abbozzato ai tempi dei Expo2015, si propone di essere una possibile linea guida per una ripresa economica della filiera della Dieta Mediterranea, coniugando la tradizione, la trasformazione digitale e un approccio ecologico per fronteggiare i danni dei cambiamenti climatici, nel ritardatario must della transizione verde. Ne discuteranno chef, agricoltori, scienziati e imprenditori. A seguire una performance musicale e teatrale da godersi via streaming.

L’evento, che vede il contributo della Regione Campania, è stato organizzato dalla Fondazione ITS BACT, scuola di alta specializzazione tecnologica post-diploma che forma in Campania giovani che vogliono entrare nel mondo del lavoro e adulti in cerca di riqualificazione e aggiornamento professionale nel comparto del turismo, della ristorazione, del marketing territoriale, dell’industria culturale, della produzione artistica, dei beni culturali e del restauro di edifici, giardini e parchi storici.

Nel 2013 la Fondazione ha registrato il format Convivio Mediterraneo, un evento di Edutainment che rappresenta una rappresentazione multisensoriale e multidisciplinare della cultura e della pratica della Dieta Mediterranea, stile di alimentazione e stile di vita che, in una modalità conviviale e umoristica, punta ad accrescere la piena consapevolezza del suo valore culturale, nutrizionale, ambientale, economico e sociale. Evento che si propone anche come un’occasione sistematica, periodica di confronto per la verifica dello stato di avanzamento di un sistema integrato e interagente di comunità di territori (produttori di materie prime, di trasformazioni e preparazioni tipiche, di tradizioni culturali e celebrazioni pagane e religiose) e comunità di persone (scienziati, coltivatori, artigiani, chef, ristoratori, distributori, formatori, consumatori e amministratori locali) che ricercano e sperimentano nuovi “spazi” di comunicazione e apprendimento reciproco, dove domanda e offerta si incontrano per condividere, generare e narrare: conoscenze, tradizioni, innovazioni, nuova cultura (comunità di pratica).

www.itsbact.it
www.conviviomediterraneo.it

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
  • Articoli correlati

    Ultime notizie