Privacy Policy Zes. Esposito (Cisl Campania): migliore risposta per la ripresa del Sud - Sud Notizie
News
Zes. Esposito (Cisl Campania): migliore risposta per la ripresa del Sud

NAPOLI – “E’ stato un incontro proficuo, voluto fortemente dal sindacato per recuperare il ritardo accumulato finora. Bene anche la decisione dell’istituzione di una cabina di regia che monitori i progetti presentati nell’ambito del Pnrr”. E’ quanto afferma Giuseppe Esposito, segretario regionale della Cisl Campania, a seguito dell’incontro con la Regione. “La zes non solo rappresenta il volano di sviluppo per i porti e i retro porti ma per tutta la regione. Ci auguriamo che finalmente ci sia un drastico cambio di rotta- prosegue Esposito- Se fino ad ora nella nostra regione si è gestita l’emergenza in aree come Napoli, Salerno, Caserta, Torre Annunziata, Castellammare, l’Irpinia-Sannio fortemente depresse, si tratta ora di portare a termine progetti organici che puntino a proposte di qualità. Non è il più il momento di chiudersi in difesa dell’emergenza ma mettere insieme tutti i soggetti responsabili quali Regione, Comuni, Confindustria per ragionare e muoversi nella stessa direzione. In definitiva, perseguire l’obiettivo di usare ogni strumento, ogni occasione per difendere, sbloccare, riattivare, creare anche un solo posto di lavoro”.

Come sostenuto da sempre dalla Cisl anche il vicepresidente Bonavitacola ha ribadito la necessità di creare condizioni favorevoli agli investimenti e la presenza di prerogative necessarie nell’ambito delle gare affinché le risorse del territorio restino al territorio stesso, creando occupazione di qualità ed incremento del PIL.

“Siamo favorevoli anche di tenere un monitoraggio delle zone ZES per valutare quali sono le ricadute sul mondo del lavoro ed eventuali criticità, oltre alle esigenze che possono sorgere per industrie – conclude Esposito -. Siamo convinti che la migliore risposta per favorire la ripresa del Mezzogiorno, della Campania e la crescita delle imprese, sia data dalla capacità di investire tutte le risorse ordinarie e straordinarie disponibili. Solo così possiamo concretamente agire per rilanciare l’economia, la crescita e l’occupazione della Campania”.

 

CONDIVIDI L’ ARTICOLO
  • Articoli correlati

    Ultime notizie